Milano: muova vita per le bici abbandonate

Pubblicato il: 28/10/2013
Autore: Redazione GreenCity

Da rottami a progetti di utilità sociale. Università, Onlus e associazioni possono presentare proposte entro il 14 novembre.

Prenderanno nuova vita i rottami di biciclette recuperati dalle strade di Milano. Dopo la delibera con le linee di indirizzo per la rimozione dei rottami di biciclette e l’ordinanza sui limiti temporali perché una bici non più utilizzabile venga considerata abbandonata, è stato pubblicato all’albo pretorio (sezione ‘Documenti vari’) l’avviso pubblico per la ricerca di Università, Onlus o altre associazioni senza fini di lucro, interessate a recuperare le parti delle biciclette rimosse dall’Amsa per realizzare progetti di interesse pubblico.
Per partecipare all’avviso pubblico bisogna presentare il proprio progetto con la descrizione degli obiettivi e dell’utilità sociale (creazione di nuove bici, opere d’arte, pezzi d’arredamento, etc.). I soggetti interessati devono possedere l’autorizzazione per il trasporto, lo stoccaggio e il trattamento di materiali ferrosi (metalli ferrosi, rifiuti ingombranti, metallo).
Le proposte potranno essere consegnate fino alle ore 16 di giovedì 14 novembre. In seguito, si riunirà per la valutazione una commissione specifica che selezionerà fino a quattro progetti, assegnando un punteggio in base a diversi fattori: esperienza del proponente (almeno tre anni di attività pregressa), proposta, compresa l’attestazione di disponibilità dello spazio in cui lavorare il materiale ricevuto, sostenibilità del progetto e tempi per la sua attuazione.
Il Comune di Milano, tramite Amsa, metterà a disposizione dei soggetti interessati, presso i siti di Silla e Olgettina, le bici ritirate dalla pubblica via una volta passati 20 giorni dall’avviso rilasciato da Polizia locale, Gev o Amsa stessa, a seguito di segnalazione.
Tutti i cittadini potranno segnalare rottami di biciclette abbandonati utilizzando l’applicazione PuliAMO.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: