E.ON e Volkswagen insieme per sviluppare ricarica ultraveloce di veicoli elettrici

Pubblicato il: 11/02/2020
Autore: Redazione GreenCity

Nella seconda metà dell'anno, E.ON condurrà test sui nuovi punti di ricarica in sei stazioni di servizio autostradali, per poi lanciarli sul mercato tedesco con il nome di E.ON Drive Booster.

Gruppo E.ON e il Gruppo Volkswagen hanno annunciato la collaborazione per lo sviluppo di nuove stazioni di ricarica ultraveloce per veicoli elettrici.
Le due aziende presenteranno a Essen un nuovo prototipo di una innovativa e flessibile stazione di ricarica ultraveloce. La nuova tecnologica, che integra un sistema di batterie, consente di installare i punti di ricarica ultraveloce praticamente ovunque, a costi contenuti e senza ricorrere all'ingegneria civile o alla connessione alla rete elettrica.
Secondo E.ON e Volkswagen Group Components la nuova tecnologia apre la strada alla rapida installazione di un elevato numero di stazioni di ricarica ultraveloci.
L'offerta è stata studiata su misura per l'elettrificazione dei parcheggi pubblici e per le aree di parcheggio delle imprese della logistica (corrieri e spedizionieri). Le stazioni richiedono una semplice installazione plug & play e sono in grado di caricare contemporaneamente due auto elettriche con una potenza fino a 150 kilowatt, garantendo così un'autonomia aggiuntiva di circa 200 chilometri in media in soli 15 minuti. Per garantire che la batteria installata nella stazione di ricarica abbia sempre una capacità sufficiente, essa viene alimentata in modo permanente da un collegamento elettrico convenzionale da 16 a 63 ampere.
E.ON alimenterà i punti di ricarica esclusivamente con elettricità verde. Gli aggiornamenti, la manutenzione da remoto e la fatturazione sui punti di ricarica saranno gestiti da E.ON attraverso una piattaforma software dedicata.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: