Omron presenta un relè di precarica per veicoli elettrici e ibridi

Pubblicato il: 08/01/2015
Autore: Redazione GreenCity

Omron ha dotato il relè G9EJ di un esclusivo sistema di azionamento dei contatti che consente di sopportare meglio i picchi di corrente.

Omron Electronic ha presentato un nuovo relè di precarica, il G9EJ-1, destinato specificamente ai veicoli elettrici e ibridi e ad altri sistemi di potenza alimentati a batteria.
Il nuovo relè Omron è stato progettato appositamente per essere impiegato nei circuiti di precarica previsti nei veicoli elettrici e in diversi sistemi a batteria, finalizzati a ridurre le altissime correnti di spunto che si verificano all’avviamento. Per questo, prima di aver completato l’azione di avvio del veicolo o del sistema, il circuito di precarica viene attivato brevemente per caricare i condensatori del controllore e dell’inverter tramite un resistore limitatore di corrente.
Il G9EJ-1 ha la funzione di attivare questo circuito e rappresenta una soluzione economicamente conveniente, con una portata massima di 25A 400 VDC. Omron ha dotato il relè G9EJ di un esclusivo sistema di azionamento dei contatti che consente di sopportare meglio i picchi di corrente, assicurando una lunga vita elettrica. Il dispositivo impiega inoltre un circuito magnetico ad alta efficienza che contribuisce ad estinguere gli archi elettrici che potrebbero danneggiare la superficie dei contatti.
Il nuovo relè G9EJ-1 è uno dei componenti più piccoli della propria categoria: misura infatti solo 30x27x31mm e pesa circa 50 grammi. Questo componente si affianca alla gamma Omron di relè di potenza per l’alimentazione principale dei veicoli elettrici, componenti incaricati di commutare l’intero carico, il motore, dopo il completamento della fase di precarica. L’assortimento include il modello G9EC, con una portata massima di 200A a 400 VDC.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: