Cyclopride, Milano ospita la seconda edizione

Pubblicato il: 08/04/2014
Autore: Redazione GreenCity

Per le vie della città la manifestazione su due ruote che unisce migliaia di appassionati.

Con la presentazione del ‘Manifesto della bicicletta’ in Sala Alessi a Palazzo Marino è ufficialmente scattato il conto alla rovescia per la seconda edizione del Cyclopride: la grande pedalata di massa che attraverserà Milano il prossimo 11 maggio e che l’anno scorso ha portato sulle strade della città 10.000 persone.
Al ‘Manifesto della bici’,  firmato anche dal Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, hanno aderito tantissime personalità, tra cui il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, Tullio Altan, Paolo Rumiz, Michele Serra, Filippo Timi, Aldo Giovanni e Giacomo, Giorgio Squinzi, Roberto Bolle, Yuri Chechi, Maria Latella, Susanna Tamaro, Dacia Maraini.
“Il Cyclopride è nato a Milano l’anno scorso: una scommessa vinta”, ha dichiarato Chiara Bisconti , assessora al Tempo Libero, Benessere e Qualità della Vita. “Ricordo che alla partenza in piazza del Cannone, l’anno scorso, ci aspettavamo non più di mille persone. Ne sono arrivate più di diecimila. I numeri quest’anno, ne sono sicura, trasformeranno questo appuntamento nella più grande pedalata di massa in Italia e probabilmente tra le più grandi in Europa. Questa città ama sempre di più la bicicletta, i milanesi hanno voglia di vivere la loro città in modo diverso e il Cyclopride risponde esattamente a questa esigenza: pedalare, tutti insieme. E anche in questo caso, Milano può diventare apripista nazionale per tante altre città”.
“A Milano stiamo facendo un lavoro importante per far sì che sempre più persone scelgano la bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano e l’ultima novità è che da questa sera – e fino al 31 ottobre – riparte il servizio notturno del bike sharing, grazie al quale le bici BikeMi potranno essere ritirate tutti i giorni fino alle 2 di notte”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran.
“Siamo partiti due anni fa con Area C, che ha ridotto il traffico in centro del 30%, e oggi il piano della mobilità sostenibile sta proseguendo con la realizzazione di Zone 30, aree pedonali, piste ciclabili, aumento delle rastrelliere e ampliamento del sistema di bike sharing. Manifestazioni come il Cyclopride sono dunque fondamentali per la nostra città, perché ci aiutano a portare sempre più in primo piano l’importanza della mobilità ciclabile”.

Categorie: Mobilità

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: