Orlando: la mobilità sostenibile è una chiave di lettura per ripensare le nostre città

Pubblicato il: 18/09/2013
Autore: Redazione GreenCity

Orlando: “Agire sulla razionalizzazione del trasporto urbano e degli spostamenti,modificare lo spazio pubblico e la sua destinazione d'uso, è una preziosa chiave di lettura per ripensare le nostre città e l'occasione per immaginare un nuovo urbanesimo".

“La promozione di sistemi di mobilità urbana che migliorano l'accessibilità delle città e riducono gli impatti ambientali associati alla congestione del traffico urbano rappresentano la ratio alla quale si ispira l'azione del Ministero”.
Lo ha dichiarato il ministro Orlando in occasione del convegno "Smart mobility per città più vivibili", organizzato a Roma dall'Ambasciata dei Paesi Bassi in Italia e dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e con Roma Capitale.
Il convegno che ha aperto l’EuropeanMobility week e fa parte delle tappe di avvicinamento agli Stati Generali della Green Economy che si terranno a Rimini nel novembre prossimo, ha visto un confronto tra Italia e Olanda sulla mobilità sostenibile e sulle strategie dei due paesi per sconfiggere traffico e inquinamento.
Sedici esperti, 8 olandesi e 8 italiani, hanno discusso di questioni e problemi che toccano la vita quotidiana di tutti noi: come alleggerire il peso del traffico, come favorire i mezzi di trasporto alternativi alla macchina, come arrivare a uno sviluppo urbano intelligente. Inoltre hanno illustrato le best practices nei rispettivi paesi, in modo che l'incontro ha costituito anche un primo momento per sviluppare partnership fra i due paesi in questo settore.
I dati parlano chiaro: nel 2012 in Italia , ad esempio, il 70% delle emissioni di CO2 dei trasporti sia passeggeri che merci è stato prodotto per coprire distanze inferiori ai 50 km, per lo più all' interno delle aree urbane ed il costo per i trasporti incide in maniera pesante sul portafoglio delle famiglie italiane, essendo la terza voce di spesa.In Olanda invece dove già da tempo si sta sperimentando una mobilità più dolce su 16,6 milioni di abitanti si possono contare 18 milioni di biciclette, e su una superficie di 37 mila Km2 ci sono 35.000 chilometri di piste ciclabili.
“L'Olanda in questo campo ha molto da offrire -- ha osservato l'Ambasciatore Michiel den Hond - il mio Paese è giustamente conosciuto come il Regno delle Biciclette. Ne andiamo fieri, perché la bici è un mezzo di trasporto comodo, economico pulito e poco ingombrante. Ma non è l'unica alternativa all'inferno quotidiano del traffico cittadino congestionato e maleodorante.Trasporto elettrico, logistica sostenibile, crescita urbana intelligente: in Olanda li stiamo sperimentando tutti, con risultati sempre più soddisfacenti”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: