Nissan RE-LEAF: un concept di veicolo di primo soccorso 100% elettrico

Pubblicato il: 29/09/2020
Autore: Redazione GreenCity

Il veicolo è dotato di una potente batteria mobile per la fornitura di alimentazione nelle operazioni di soccorso.

Nissan ha presentato un concept di veicolo di primo soccorso 100% elettrico, in grado di fornire elettricità in caso di calamità naturali e disastri ambientali.
Denominato RE-LEAF1, il prototipo si basa sulla Nissan LEAF ed è stato adattato per viaggiare su strade ostruite da macerie e detriti per raggiungere le zone colpite dai disastri. Inoltre il veicolo è dotato di prese di corrente resistenti alle intemperie, montate direttamente sulla carrozzeria esterna, che consentono di alimentare, tramite la batteria agli ioni di litio, dispositivi da 110-230 V come apparecchiature mediche, di comunicazione, di illuminazione e di supporto vitale.
Quando si verifica un disastro, il tempo necessario per il ripristino dell’alimentazione elettrica è in genere di 24-48 ore, a seconda della gravità del danno. In questo arco di tempo, i veicoli 100% elettrici sono la soluzione ideale per fornire un’alimentazione di emergenza “mobile” a zero emissioni.
RE-LEAF utilizza la tecnologia di ricarica bidirezionale di Nissan LEAF, disponibile di serie sul modello sin dalla sua introduzione nel 2010. Questo significa che LEAF non solo può assorbire energia per ricaricare la batteria di bordo ad alta capacità, ma anche reimmetterla nella rete con il sistema V2G (Vehicle-to-Grid), alimentare abitazioni o edifici con il V2H/V2B (Vehicle-to-Home/Vehicle-to-Building) o ricaricare direttamente dei dispositivi elettronici sfruttando la tecnologia V2X (Vehicle-to-everything).
Nissan LEAF e+ di ultima generazione è una vera e propria centrale energetica mobile: con una carica della sua batteria da 62 kWh, può fornire sei giorni di elettricità a un’abitazione europea media.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: