Immatricolazioni auto: ad agosto -0,4%, ma è boom per ibride +239% e elettriche +253%

Pubblicato il: 02/09/2020
Autore: Redazione GreenCity

Nel mese l'auto è stato il mezzo più utilizzato dagli italiani per andare in vacanza. Primi segnali di reazione dopo gli effetti negativi del lockdown. Aspettative positive per gli incentivi all'acquisto.

Ad agosto il mercato delle autovetture ha registrato un -0,4%, con 88.801 immatricolazioni rispetto alle 89.184 del corrispondente mese dello scorso anno, portando il dato progressivo a -38,9%.
Dall'analisi dei canali di vendita, spicca la crescita dei privati +27,1% sostenuta dal fondo di 50 milioni di euro del Dl Rilancio per l'acquisto di autovetture Euro 6 con emissioni fino a 110 g/km di CO2 a partire dal 1° agosto, risorse che sono state esaurite nell'arco di una settimana. Tuttavia, nel cumulato da inizio anno la perdita di immatricolato sul canale è ancora del -33,8% (q.d.m. 61,8%). In diminuzione nel mese le vendite a società (-53,1%) e noleggio (-1,4%), mentre nel dato progressivo da inizio anno si registra -49,5% per le società (q.d.m. 14,3%) e -43,8% per il noleggio (q.d.m. 23,8%).
A livello di alimentazioni, nella dinamica mensile risultano in discesa le motorizzazioni a benzina -17,3%, diesel -7,9% e Gpl -32,9% e in crescita le ibride +239%, le elettriche +253% e quelle a metano +12%. Nel cumulato, invece, cedono volumi le vetture a benzina (-41,8%), diesel (-48,5%), Gpl (-45,4%) e metano (-14,5%), con quote di mercato pari rispettivamente a 41,5% (-1,9 p.p. vs gen-ago 2019), 35,3% (-6,5 p.p. vs gen-ago 2019), 6,4% (-0,7 p.p. vs gen-ago 2019) e 2,4% (+0,7 p.p. vs gen-ago 2019). Bene le vetture ibride che mantengono un trend di sviluppo significativo a livello tendenziale (+42,3%) e una rappresentatività del 12,6% (+7,2 p.p. vs gen-ago 2019), mentre le elettriche segnano +115% ma una quota di mercato soltanto dell'1,7% che non riesce a decollare (+1,3 p.p. vs gen-ago 2019). 
Negli ultimi tre giorni del mese è stato immatricolato il 48,4% del totale mercato, mentre le auto-immatricolazioni di case e concessionari, secondo le elaborazioni Dataforce, hanno rappresentato quasi il 9% dei volumi di vendita mensili: in particolare, le auto-immatricolazioni dei dealer sono state 7.201, quelle delle case auto 781.
Secondo il presidente di Federauto, Adolfo De Stefani Cosentino: "Nonostante tutto gli italiani sono andati in vacanza e l'auto ha svolto un ruolo fondamentale per la mobilità delle famiglie, perché meglio di altri mezzi di trasporto garantisce distanziamento sociale e, quindi, sicurezza. Questo è un dato positivo. Come è positivo il sostanziale pareggio delle immatricolazioni del mese: l'entrata in vigore degli incentivi dal primo di agosto ha sostenuto la ripresa del mercato. Lo dimostra in particolare la crescita a doppia cifra del canale dei privati che in una settimana hanno esaurito le risorse, poche, messe a disposizione del Governo per l'acquisto di autovetture Euro 6 benzina e diesel fino a 110 g/Km di CO2".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: