Ford presenta la nuova Kuga, il primo modello a offrire 3 declinazioni ibride

Pubblicato il: 20/03/2020
Autore: Redazione GreenCity

La versione Plug-In Hybrid consente una guida in modalità completamente elettrica e permette al conducente di scegliere quando e come utilizzare la batteria attraverso le diverse modalità EV.

Ford ha svelato la nuova Kuga, la vettura dell'Ovale Blu più elettrificata di sempre: il primo modello a offrire 3 declinazioni ibride Mild-Hybrid, Plug-In Hybrid e Hybrid.
Nuova Kuga, sarà disponibile nell'elegante declinazione Titanium, nella sportiva ST-Line e nell'esclusiva Vignale, e offrirà una gamma di propulsori ibridi, garantendo la migliore efficienza nei consumi nel segmento di appartenenza, con un valore medio della gamma ridotto fino al 28% rispetto al modello precedente. 
La gamma completa comprende le versioni Kuga Plug-In Hybrid, Kuga EcoBlue Hybrid (Mild-Hybrid) e Kuga Hybrid, oltre al diesel Ford Ecoblue da 2.0 litri e da 1.5 litri, ai motori EcoBoost da 1.5 litri e una nuova trasmissione automatica intelligente a otto rapporti.
In Europa, i consumatori potranno scegliere tra 18 veicoli elettrificati Ford, entro la fine del 2021, di cui 14 previsti entro la fine di quest'anno, grazie a un investimento, a livello globale, di 11 miliardi di dollari. Nuova Kuga è il primo modello Ford a essere offerto con propulsore Mild-Hybrid, Plug-In Hybrid e Hybrid. 
Vediamo nel dettagli i vari modelli.

Kuga Plug-In Hybrid: disponibile dal lancio, offre l'autonomia di guida e la libertà di un motore a combustione tradizionale, unito all'efficienza di un propulsore elettrico. La struttura split-power combina un motore benzina a quattro cilindri Atkinson da 2.5 litri, un motore elettrico e una batteria agli ioni-litio da 14,4 kWh per produrre 225 CV in grado di garantire 72km NEDC (56km WLTP) di autonomia in modalità elettrica, consumi da 1.2 l/ 100 km ed emissioni di CO2 da 26 g/km NEDC (da 1.4 l/100 km e da 32 g/km WLTP). La batteria può essere caricata utilizzando una presa montata sul parafango anteriore oppure mentre l'auto è in movimento, utilizzando la tecnologia di ricarica rigenerativa, che cattura l'energia cinetica normalmente persa durante la frenata. Si prevede che saranno necessarie circa 6 ore per caricare completamente la batteria, da una presa elettrica esterna a 230 volt. I conducenti possono scegliere quando e come utilizzare la batteria attraverso le modalità EV Auto, EV Now, EV Later e EV Charge.Quando la batteria raggiunge il suo livello di carica più basso, la nuova Kuga torna automaticamente alla modalità EV Auto - integrando la potenza del motore benzina con l'assistenza del motore elettrico, utilizzando l'energia recuperata per ridurre il consumo di carburante. 

Kuga EcoBlue Hybrid: utilizza il motore diesel EcoBlue 2.0 litri da 150 CV per una maggiore efficienza nei consumi. La tecnologia Mild-Hybrid impiega uno starter/generator, azionato da una cinghia, (BISG) che sostituisce l'alternatore standard, consentendo il recupero e lo stoccaggio di energia durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di un pacco batteria di ioni-litio da 48 volt, raffreddato ad aria. Il BISG funge anche da motore, utilizzando l'energia accumulata per fornire assistenza alla coppia elettrica del motore durante la guida e l'accelerazione normale, oltre a far funzionare gli accessori elettrici del veicolo. Il sistema a 48 volt consente, inoltre, alla tecnologia Start-Stop di funzionare in più situazioni per un ulteriore risparmio di carburante, contribuendo a raggiungere consumi da 4,3 l/100 km ed emissioni di CO2 da 111 g/km NEDC (da 5.0 l/100 km e 132 g/km WLTP). 

Kuga Hybrid: in arrivo nel corso dell'anno, utilizza un sistema full-hybrid con funzione self-charging, che consente l'attivazione di guida in modalità completamente elettrica e abbina a un motore benzina ciclo Atkinson 2.5, un motore elettrico e una batteria agli ioni-litio e un cambio automatico sviluppato da Ford. La Kuga Hybrid sarà disponibile con trazione anteriore e Intelligent All-Wheel Drive (previsione di consumi da 5,6l/100 km ed emissioni di CO2 da 130 g/km).(4) I nuovi clienti Kuga possono anche scegliere tra un'ampia gamma di motori Ford EcoBoost benzina e Ford EcoBlue diesel che offrono potenza e alte prestazioni, nel rispetto degli ultimi rigorosi standard sulle emissioni, calcolati utilizzando la WLTP (World Harmonized Light Vehicle Test Procedure). I propulsori hanno la tecnologia Start&Stop di serie, per ridurre i costi di gestione, e offrono la trasmissione manuale a sei rapporti e un cambio automatico a otto rapporti. 

Kuga EcoBlue: Il motore EcoBlue da 2.0 litri e 190 CV offre consumi di carburante di 4,8l/100km - ciclo NEDC (5,9l/100km - ciclo WLTP) ed emissioni di CO2 pari a 127g/km - ciclo NEDC (155g/km - ciclo WLTP). L'efficienza nei consumi è ottimizzata utilizzando un sistema di aspirazione con collettore integrato e speculare che offre una compressione a bassa inerzia. Il sistema di riduzione catalitica selettiva per il post-trattamento dei gas di scarico contribuisce a ridurre ulteriormente le emissioni di NOX. Il motore diesel EcoBlue da 2.0 litri offre ulteriori innovazioni atte a ridurne l'attrito, queste includono:
  • Una configurazione dell'albero motore con un'eccentricità di 10mm che minimizza il carico laterale del pistone, riducendo le forze di attrito scambiate con le pareti del cilindro
  • Pistoni realizzati in acciaio per ottimizzarne le dimensioni e ridurne la dilatazione termica
  • Dimensioni ottimizzate dei cuscinetti dell'albero motore
  • Lubrificazione a bagno d'olio per la cinghia della distribuzione e della pompa dell'olio
 Il motore Ford EcoBlue da 1.5 litri è disponibile con una potenza di 120 CV, offre consumi di carburante di 4,2l/100km - ciclo NEDC (5,1l/100km - ciclo WLTP) ed emissioni di CO2 pari a 109g/km - ciclo NEDC (133g/km - ciclo WLTP). È caratterizzato da tecnologie innovative, tra cui: 
  • Raffreddamento ad acqua in aspirazione, per una combustione più efficiente ed emissioni ridotte
  • Un collettore di aspirazione integrato alla testata, per un'aspirazione ottimizzata
  • Turbocompressore a bassa inerzia per una risposta turbo più rapida e più precisa, realizzato impiegando materiali aerospaziali resistenti alle elevate temperature
  • Un sistema ad alta pressione per l'iniezione del carburante che rende il motore più reattivo, più silenzioso e più preciso
 Kuga EcoBoost: Il motore EcoBoost da 1.5 litri da 150 CV, offre consumi di carburante di 5,5l/100km - ciclo NEDC (6,6 l/100km - ciclo WLTP) ed emissioni di CO2 pari a 125g/km - ciclo NEDC (150g/km - ciclo WLTP). È dotato della tecnologia di disattivazione del cilindro, introdotta per la prima volta da Ford su un motore a tre cilindri. Il sistema disattiva il funzionamento di uno dei cilindri del motore quando non è richiesta piena potenza, a esempio quando si procede per inerzia oppure a velocità di crociera con una leggera richiesta di potenza. La tecnologia di disattivazione del cilindro è in grado di disinnestare o riattivare un cilindro in 14 millisecondi, velocità superiore a quella di un battito di ciglia, senza compromessi in termini di prestazioni o reattività. Sono inoltre presenti le altre tecnologie tipiche dei motori benzina EcoBoost, tra cui turbocompressore di progettazione avanzata, iniezione diretta ad alta pressione e doppio variatore di fase. Le emissioni di particolato vengono ridotte utilizzando la tecnologia di filtraggio del particolato.Ulteriori novità sono:
  • Un nuovo design degli iniettori per l'iniezione diretta che consente di ottenere elevata potenza e reattività, insieme a una maggiore attenzione ai consumi, in particolare nel caso di marcia a basso carico
  • Un'architettura a tre cilindri a basso attrito che offre una coppia elevata a bassi regimi
  • Un collettore di scarico integrato che migliora i consumi di carburante aiutando il motore a raggiungere più rapidamente le temperature ottimali. Inoltre, permette di far entrare la turbina in coppia più velocemente, minimizzando la distanza percorsa dai gas di scarico tra i cilindri e il turbocompressore
  • Una struttura del motore interamente in alluminio per ridurne il peso
 Il nuovo cambio automatico a otto rapporti è stato progettato per ottimizzare ulteriormente l'efficienza dei consumi e garantire prestazioni più reattive. Disponibile con motori EcoBlue da 1.5 litri con 120 CV e 2.0 litri da 190 CV, utilizzando: 
  • Adaptive Shift Scheduling, sistema che valuta gli stili di guida individuali per ottimizzare i tempi del cambio. È in grado di identificare le pendenze in salita e in discesa e le curve difficili e, di conseguenza, modificare i cambi di marcia per un'esperienza di guida più stabile, coinvolgente e precisa
  • Adaptive Shift Quality Control, tecnologia che raccoglie le informazioni sul veicolo e sull'ambiente, da cui regolare la trasmissione per ottenere cambi di marcia uniformi. Il sistema può anche regolare la fluidità del cambio in base allo stile di guida
 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: