Bosch entra nel business del car sharing con i furgoni elettrici

Pubblicato il: 09/10/2018
Autore: Redazione GreenCity

Il lancio è previsto per dicembre 2018: i clienti dei negozi toom (per il fai-da-te) proveranno il nuovo servizio.

Solo in Germania già quasi due milioni di persone utilizzano app per noleggiare rapidamente un'automobile. In questo mercato in crescita Bosch lancia un nuovo servizio di sharing per i furgoni elettrici. In collaborazione con toom, parte del gruppo tedesco Rewe operante nella grande distribuzione, l'azienda metterà a disposizione il servizio presso i negozi per il fai-da-te, laddove è maggiore la domanda di mezzi che possano trasportare articoli voluminosi e pesanti.
Con più di 330 punti vendita, toom è uno dei più importanti canali nel settore del fai-da-te per il restyling della casa. A partire da dicembre 2018, i clienti di alcuni negozi selezionati potranno prenotare direttamente un furgone elettrico sul posto con pochi clic e portare comodamente a casa parquet e mattonelle, piante da terrazzo e latte di vernice.
Bosch è già molto impegnata nel settore dei servizi di sharing, come ha dimostrato con Coup, il servizio di noleggio di scooter elettrici. A partire dal suo esordio, nel 2016, Coup è cresciuto costantemente e oggi la flotta conta 3500 e-scooter tra Berlino, Parigi e Madrid.
Il servizio di van sharing sarà disponibile inizialmente in Germania nei negozi di Berlino, Francoforte, Lipsia, Troisdorf e Friburgo. Qui sono già state predisposte stazioni di carica per i furgoni elettrici di StreetScooter. Bosch fornisce i componenti dei sistemi di propulsione per questi veicoli.
Se il nuovo servizio di sharing risulterà vincente, Bosch prevede di ampliarlo anche ad altri partner, come negozi di arredamento, supermercati o megastore di elettronica.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: