Brescia, frutta e verdura a km 0 in cambio di una donazione per l'acquisto di un ortofurgone

Pubblicato il: 08/03/2019
Autore: Redazione GreenCity

Ortociclo lancia una campagna di crowdfunding per l'acquisto di un "ortofurgone". In cambio delle donazioni un buono spendibile in frutta e verdura fresche a KM 0.

Chi abita a Brescia e zone limitrofe avrà sicuramente incontrato, almeno una volta, Andrea con la sua cargobike. Da giugno 2015, infatti, Andrea – anima del progetto Ortociclo.it, piattaforma online in cui si può acquistare prodotti ortofrutticoli a Km 0 – consegna frutta e verdura biologiche in diverse zone della città a cavallo della sua Ortobici.
Le materie prime che questo innovativo servizio di orto delivery porta nelle case dei cittadini bresciani
provengono tutte da aziende bio del territorio, accuratamente selezionate in base a un criterio fondamentale: il rispetto. Per la terra che coltivano, a livello sociale/lavorativo e nei confronti delle persone che godono dei prodotti coltivati.
Le aziende agricole locali con le quali Ortociclo collabora, tuttavia, spesso non si trovano a ridosso della città e per offrire un paniere di prodotti abbastanza vasto, cercando anche di valorizzare tutte le aree agricole circostanti, bisogna rimbalzare da una parte all'altra della provincia. Ovviamente tutto questo non può essere fatto a cavallo di una bici (anche di una speciale come la Ortobici). Per questo motivo Andrea ha chiesto aiuto alla sua community lanciando sulla piattaforma Produzioni dal Basso la campagna di crowdfunding "Metti il turbo a Ortociclo", per acquistare un "ortofurgone" che permetta a Ortociclo di organizzare al meglio le attività e proporre ai clienti una vasta scelta di frutta e verdura fresche.
Il tempo stringe: la primavera è ormai alle porte, le primizie aspettano di essere consegnate e rimangono solo 10 giorni a disposizione per partecipare alla campagna. La generosità dei sostenitori verrà comunque adeguatamente ricompensata: Ortociclo ha infatti proposto di ripagare il 100% (e più) di ogni donazione sotto forma di frutta e verdura con spese che potranno essere effettuate dal sito e spendibili dal 1 aprile. L'idea in più consiste nel fatto che  il valore delle spese che verrà riconosciuto non sarà pari al solo valore della donazione, ma verrà aumentato di una percentuale variabile (più si dona più questa percentuale aumenterà). Non ci sono limiti temporali per consumare il proprio "credito" e le singole spese potranno essere della cifra unitaria che si preferisce.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Canali Social: