Ciclabilità, Milano: oltre 800 studenti partecipano a #BICIttadini

Pubblicato il: 22/01/2014
Autore: Redazione GreenCity

L’obiettivo a lungo termine del progetto è quello di rendere sempre più comune l’utilizzo della bicicletta nel tragitto casa/scuola.

Sono oltre 800 gli studenti di 10 scuole milanesi, per oltre 30 classi, che partecipano a #BICIttadini, il progetto del Comune di Milano finanziato da Cariplo, che ha l’obiettivo di avvicinare anche bambini e ragazzi all’uso della bicicletta nel tragitto casa/scuola, valorizzando la presenza e la riqualificazione di itinerari ciclabili prevalentemente già realizzati che uniscono, in 4/5 chilometri, la periferia al centro: Maciachini-Parco Nord e Lodi-Chiaravalle.
L’obiettivo a lungo termine del progetto è quello di rendere sempre più comune l’utilizzo della bicicletta, che a Milano è già in costante aumento. Se, infatti, a livello nazionale la media degli spostamenti effettuati con le due ruote è solamente del 3,8% (la media europea è del 9,45%), a Milano questa percentuale si è già assestata sul 6,6% (Roma 0,5%, Ferrara 28%). Inoltre, l’ultima edizione dell’indagine Audimob sulla domanda di mobilità quotidiana (Isfort 2012) ha evidenziato come la bicicletta è, insieme ai motorini, il mezzo che crea maggior soddisfazione in chi la utilizza (punteggio dell’8,19 su 10).
Il progetto #BICIttadini, partito in questi giorni con i primi incontri con i genitori, si rivolge sia alle scuole primarie sia alle secondarie di primo grado. Nello specifico, le classi quarte e quinte delle scuole primarie parteciperanno a un programma di incontri, attraverso i quali i bambini prenderanno il “Patentino del BICIttadino”: dalle lezioni in classe alle prove pratiche di abilità, passando per laboratori creativi, uscite a piedi e in bici sull’itinerario e incontri con i genitori.
Il modello è quello già messo a punto e sperimentato da FIAB a Milano e provincia
- La bicicletta: un mezzo di trasporto 
- Muoversi in sicurezza 1: educazione stradale 
- Laboratorio manutenzione della bicicletta 
- Muoversi in sicurezza 2: uscita a piedi sull’itinerario 
- Prova pratica 1: percorso abilità in palestra/cortile (opzionale) 
- Prova pratica 2: uscita in bici sull’itinerario (opzionale) 
- Gita in bici sull’itinerario con genitori (opzionale, in giorno festivo) 

Alla fine del programma, le scuole che vorranno potranno sperimentare e poi attivare il Bicibus, per dare continuità al progetto.Sempre con l’obiettivo di guadagnarsi il “Patentino del BICIttadino”, i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado seguiranno un programma fatto di incontri in classe e di pratica con alcune varianti. Insieme a loro, infatti, si studieranno gli itinerari nel dettaglio per individuare le migliori connessioni ‘casa-itinerario-scuola’, sulla carta e nella pratica.
Anche in questo caso il programma di incontri e iniziative segue il modello FIAB: 
- La bicicletta: un mezzo di trasporto 
- Muoversi in sicurezza 1: educazione stradale 
- Progettazione condivisa: proposte di connessioni 
- La manutenzione della bicicletta 
- Muoversi in sicurezza 2: uscita a piedi sull’itinerario (opzionale) 
- Uscita in bici sull’itinerario (opzionale) 
- Gita in bici sull'itinerario con genitori (opzionale)

L’attività a scuola verrà monitorata da un gruppo dell’istituto di sociologia dell’Università di Milano che, attraverso questionari e incontri, valuterà l’effettiva presa dei temi trattati sui ragazzi.

Categorie: Mobilità

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: