FIAB-ComuniCiclabili: salgono a 82 le bandiere gialle della ciclabilità italiana

Pubblicato il: 21/11/2018
Autore: Redazione GreenCity

Assegnati a Milano i riconoscimenti ai primi 13 nuovi comuni dell'edizione 2019, che si affiancano alle 69 amministrazioni già nella rete dallo scorso anno.

 Oggi, con una cerimonia ufficiale alla Triennale di Milano nel corso della manifestazione "Urbanpromo Progetti per il Paese", FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta ha consegnato le bandiere gialle della ciclabilità italiana ai sindaci dei primi 13 nuovi ComuniCiclabili 2019.
Modena, Padova, Piacenza, Alba Adriatica (TE), Carpi (MO), Lignano Sabbiadoro (UD), Maranello (MO), Martinsicuro (TE), Misano Adriatico (RN), San Donato Milanese (MI), San Giovanni Lupatoto (VR), Serrone (FR) e Turriaco (GO) si affiancano alle 69 amministrazioni locali già insignite del riconoscimento nella prima edizione del 2018 e portano la rete dei ComuniCiclabili italiani a superare quota 80.
L'iniziativa FIAB-ComuniCiclabili intende riconoscere e valutare l'impegno delle realtà attive in politiche bike-friendly e in interventi concreti per lo sviluppo di una mobilità in bicicletta, l'unica davvero sostenibile per le persone, le città e l'ambiente. Il progetto si prefigge, parallelamente, di sostenere e accompagnare i singoli territori a fare sempre meglio per agevolare la scelta della bicicletta come mezzo di trasporto in ogni ambito, dagli spostamenti quotidiani di bike-to-work e bike-to-school al tempo libero, fino alle vacanze in sella.
L'attestazione di ComuneCiclabile è accompagnata da un punteggio (da 1 a 5 bike-smile) assegnato in base a diversi parametri di valutazione all'interno di 4 aree di intervento: mobilità urbana, cicloturismo, governance, comunicazione e promozione.
I 13 nuovi ComuniCiclabili 2019 sono solo un primo gruppo, che avendo presentato la candidatura in tempi rapidi, ricevono il riconoscimento oggi in anteprima. Le candidature per l'edizione 2019 di ComuniCiclabili sono aperte fino a fine gennaio su www.comuniciclabili.it. Dopo le operazioni di verifica, i nuovi comuni che risulteranno ammissibili riceveranno l'attestato e la bandiera gialla della ciclabilità italiana nella Primavera 2019.
Tra le particolarità delle new entry nella rete italiana dei ComuniCiclabili si fa notare Maranello, capitale dell'auto di lusso che, pur ruotando intorno all'azienda automobilistica più prestigiosa al mondo, è stata capace di intraprendere negli ultimi tempi politiche a favore della mobilità ciclistica. In Lombardia, invece, crescono i ComuniCiclabili della città metropolitana di Milano: dopo Cinisello Balsamo, Segrate, Cassina de' Pecchi e Cernusco sul Naviglio, ecco oggi San Donato Milanese insignito del riconoscimento. Con ingresso di Lignano Sabbiadoro, Alba Adriatica, Misano Adriatico e Martinsicuro, inoltre, la costiera adriatica arriva ora a contare una ventina di ComuniCiclabili, da Grado in Friuli Venezia Giulia a Pescara in Abruzzo. Anche il Lazio, infine, grazie a Serrone, entra finalmente nel circuito ComuniCiclabili.
Sulle bandiere distribuite dalla presidente di FIAB, Giulietta Pagliaccio, l'indicazione del punteggio, da 1 a 5 bike-smile, assegnato ad ognuno dei 13 nuovi ComuniCiclabili:

· Modena - 4 bike-smile
· Padova 
- 4 bike-smile 
· Piacenza 
- 4 bike-smile
· Alba Adriatica 
(TE) - 2 bike-smile
· Carpi 
(MO) - 3 bike-smile
· Lignano Sabbiadoro 
(UD) - 3 bike-smile
· Maranello 
(MO) - 3 bike-smile
· Martinsicuro 
(TE) - 2 bike-smile
· Misano Adriatico 
(RN) - 3 bike-smile
· San Donato Milanese 
(MI) - 2 bike-smile
· San Giovanni Lupatoto 
(VR) - 3 bike-smile
· Serrone 
(FR) - 2 bike-smile
· Turriaco 
(GO) - 3 bike-smile

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: