Vaillant: quanto siamo green e come possiamo migliorare

Pubblicato il: 28/11/2019
Autore: Redazione GreenCity

Vaillant tira le somme dei dati raccolti in un anno con un questionario pubblico. Inquiniamo troppo con il riscaldamento e i rifiuti. Bene gli elettrodomestici e l'illuminazione.

Qual è l'impatto ambientale delle azioni quotidiane di ogni individuo? Parte della risposta è nei dati raccolti da Vaillant mediante il web tool La tua impronta. È frutto della collaborazione tra Vaillant Italia e il Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali (ESP) dell'Università degli Studi di Milano. A un anno dall'attivazione, oltre 4.000 persone in Italia hanno compilato il questionario, che è aperto a tutti.

Per quanto riguarda il riscaldamento, dai risultati emerge che le emissioni di CO2 sono attorno ad una media di 1.400 Kg all'anno per persona. Il si riconferma quindi responsabile del 20% di emissioni di CO2 in Europa. Anche perché circa la metà dei partecipanti al questionario conferma di risiedere in abitazioni costruite prima del 1978. Il 60% del campione, inoltre, possiede ancora una caldaia tradizionale, notoriamente meno efficiente di una a condensazione.
vaillantAl contrario di quanto si pensi, illuminazione domestica ed elettrodomestici hanno un impatto limitato. È meno del 5% sul totale delle emissioni, con un valore medio di circa 300 kg per persona all'anno. Merito anche della diffusione di prodotti che hanno meno di cinque anni, quindi in classi energetiche alte. Nonostante il dato positivo, ci sono margini di miglioramento. Ad esempio, con l'adizione totale di lampadine a LED.

Male i trasporti. La quantità di emissioni di CO2 prodotte per persona all'anno (2.033 kg) è elevata rispetto alla media italiana (1.150 kg). Probabilmente chi ha compilato il questionario era più orientato verso la mobilità privata.

Chiude la categoria dei rifiuti. Le emissioni complessive di CO2 sono pari al 25% circa delle emissioni totali di CO2. Il valore medio è di di 1.800 kg per persona all'anno. Gran parte (90%) è legato all'alimentazione, ambito in cui gli intervistati dichiarano una dieta bilanciata povera di carne.

La pubblicazione di questi dati serve per accrescere la consapevolezza dell'impatto sull'ambiente delle azioni quotidiane del singolo individuo. In seconda battuta di promuovere comportamenti virtuosi, specie tra i più giovani.
vaillant2Sul sito generale The Green Evolution, infatti, si trovano quattro sezioni con consigli mirati. La prima è BetterClimate e include consigli e suggerimenti per salvaguardare il Pianeta. EcoTech spiega invece quali sono i trend e le tecnologie che possono attutire l'impatto ambientale. Ad esempio il riuso e riciclo

GreenHome affronta invece l'ambito domestico e mostra progetti all'avanguardia per intraprendere una direzione sempre più ecologica. SmartWork&Life, infine, tratta di soluzioni e tendenze per bilanciare la qualità della vita quotidiana nel rispetto dell'ambiente. 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: