Acque Tour: percorsi educativi per spiegare come funziona l’acqua

Pubblicato il: 17/09/2013
Autore: Redazione GreenCity

Acque Tour si articola in centinaia d’interventi da parte di esperti, tra lezioni in classe, visite e gite guidate agli impianti e agli acquedotti, come ad esempio le centrali idriche di Bientina e del Pollino, l’acquedotto storico di Asciano Pisano, i depuratori di Cambiano e di Uggia.

Come fa ad arrivare l’acqua nelle nostre case? Quali sono le sue caratteristiche? E quella che scarichiamo, dove va a finire e come viene restituita all’ambiente?
A queste e tante altre domande cerca di dar risposta Acque Tour, il progetto di educazione ambientale che Acque SpA - il gestore idrico del Basso Valdarno - propone gratuitamente alle scuole del territorio gestito con l’obiettivo di diffondere tra i cittadini più giovani la conoscenza degli aspetti naturali e tecnologici del ciclo idrico, di accrescere la consapevolezza del valore dell’acqua, di promuovere una cultura di rispetto e salvaguardia di questo bene primario.
Giunto alla dodicesima edizione, Acque Tour ogni anno coinvolge circa 6.000 studenti (dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado) e gruppi di adulti e associazioni. Il giudizio sul progetto, monitorato attraverso questionari sul gradimento rivolti agli insegnati, è risultato nell’anno scolastico 2012-2013 “ottimo” nel 39,8% dei casi e “buono” nel 56,6%. La partecipazione ai percorsi didattici proposti è completamente gratuita per le prime 260 richieste. Il coordinamento del progetto è affidato all’Associazione La Tartaruga.
Per informazioni è possibile contattare la segreteria didattica del progetto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 allo 0587/53175, scrivere a didatticatarta@alice.it o visitare il sito www.acque.net nella sezione “Acque Tour”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Ambiente

Tag: Eventi

Canali Social: