Smog, Coldiretti: pesa un inverno anomalo senza pioggia

Pubblicato il: 03/02/2020
Autore: Redazione GreenCity

Coldiretti: "Nella lotta allo smog non si può però continuare a rincorrere le emergenze, ma – continua la Coldiretti – bisogna intervenire in modo strutturale ripensando lo sviluppo delle città".

"A favorire lo smog è anche un inverno dal meteo estremamente mite con elevate temperature massime, assenza di venti e da oltre un mese mancanza di piogge significative". E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento ai limiti posti alla circolazione in diverse città a partire da Milano.
Un evento estremo che conferma purtroppo i cambiamenti climatici in atto che si manifestano – sottolinea la Coldiretti – con una marcata tendenza al surriscaldamento ma anche con la più elevata frequenza di fenomeni eccezionali con sfasamenti stagionali su temperature e precipitazioni ed il rapido passaggio dal maltempo alla siccità.Il clima in questi giorni – continua la Coldiretti – è quasi primaverile ed ha fatto scattare un nuovo allarme inquinamento nelle città mentre nelle campagne si fanno i conti con cicli stagionali sconvolti con mimose e mandorli già fioriti dalla Liguria alla Sicilia mentre a macchia di leopardo lungo la Penisola si stanno risvegliando anche gli alberi da frutto come susini e albicocchi con il rischio concreto che il ritorno del freddo distrugga i raccolti.
Nella lotta allo smog – sottolinea la Coldiretti – non si può però continuare a rincorrere le emergenze, ma – continua la Coldiretti – bisogna intervenire in modo strutturale ripensando lo sviluppo delle città e favorendo la diffusione del verde pubblico e privato sperimentando anche nuove soluzione innovative come i giardini e gli orti verticali che privilegiano le varietà più efficaci.
Occorre favorire la diffusione di parchi e giardini in città capaci di catturare le polveri e di ridurre il livello di inquinamento, con una pianta adulta – conclude Coldiretti – è capace di catturare dall’aria dai 100 ai 250 grammi di polveri sottili e un ettaro di piante elimina circa 20 chili di polveri e smog in un anno, ma in Italia ogni abitante dispone in città di appena 32,8 metri quadrati di verde urbano, ma la situazione peggiora per le metropoli con valori con valori che vanno dai  a Roma ai 18,1 di Milano fino ai 22,6 di Torino.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Ambiente

Tag:

Canali Social: