Clima: il Regno Unito assume l'impegno di ospitare la Cop26 in partenariato con l’Italia

Pubblicato il: 16/12/2019
Autore: Redazione GreenCity

Il Ministro Costa: “Insieme per forte impulso alle azioni contro i cambiamenti climatici”.

Alla Cop25 di Madrid, durante una cerimonia istituzionale, il Regno Unito ha assunto formalmente l'impegno di ospitare la prossima Cop a Glasgow in partnership con l’Italia che, a sua volta, ospiterà a Milano la pre-Cop e l’evento dei giovani. Inoltre nel nostro Paese, a Roma, si terrà un evento dedicato dell'Africa. L'attuale presidenza cilena ha dato il via al passaggio di consegne con il presidente della Cop26 Claire Perry O’ Neill e il ministro dell’Ambiente italiano Sergio Costa.
“E’ un onore per l’Italia – ha affermato il ministro Costa - condividere con il Regno Unito la partnership per la Cop26. Dobbiamo dare un forte impulso alle azioni globali contro i cambiamenti climatici. Il Regno Unito, come l’Italia, ha un’ambizione ambientale molto elevata: sono sicuro che lavoreremo bene insieme”.
Il ministro ha mostrato una targa in cui è rappresentato l’uomo vitruviano inserito nel globo terrestre. Con l’uomo vitruviano Leonardo Da Vinci iscriveva le proporzioni umane in due figure perfette, quella del cerchio, che simboleggiava il cielo, e quella del quadrato, che rappresentava la terra.
“Noi  - ha spiegato Costa - abbiamo voluto raccogliere questo simbolo, universalmente noto, di rapporto tra uomo e natura e iscriverlo in un pianeta azzurro con una ghirlanda di foglie di ulivo, simbolo altrettanto universale di pace, per donarlo in segno di speranza e di impegno verso i lavori che i giovani di tutto il mondo sapranno svolgere nell'incontro che l'Italia ospiterà a Milano in preparazione della Cop 26”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Ambiente

Tag:

Canali Social: