Milano: interrotto il tratto della M2 Centrale-Garibaldi

Pubblicato il: 17/11/2014
Autore: Redazione GreenCity

Previsto un servizio di bus sostitutivo. Trasferiti cani e gatti del Parco Canile comunale in via Aquila.

L'Atm di Milano ha interrotto totalmente il tratto della M2 Centrale-Garibaldi.
Nonostante il lavoro di Atm con diverse idrovore, il livello dell'acqua presente in galleria non è sceso, a causa soprattutto di un nuovo forte innalzamento della falda acquifera, in conseguenza alle piogge violente di sabato.Il tratto piu critico è quello tra Gioia e Garibaldi.
La fermata Gioia M2 sarà effettuata solo attraverso un servizio di bus sostitutivo. Per chi deve scendere in Centrale o a Garibaldi e arriva in metropolitana è consigliato l'interscambio con le altre linee: da Centrale è possibile cambiare con la M3 fino a Zara, prendere la M5 e scendere a Garibaldi (e viceversa); oppure, se diretto verso il centro, scendere a Loreto, interscambiare con la M1 fino a Cadorna e riprendere la verde fino a Garibaldi (e viceversa).
Problemi anche al Parco Canile comunale in via Aquila. Gli operatori hanno trasferito cani e gatti. E in particolare per questi ultimi, trasferiti in via Schievano, è stato lanciato un appello alle associazioni affinché si possano trovare sistemazioni temporanee. 
“La pioggia scesa  in questi giorni su Milano e Lombardia è stata  senza  precedenti e le  previsioni del meteo per le prossime ore purtroppo non sono positive. Ritengo che ci siano tutte le condizioni per chiedere lo Stato di Calamità naturale, nell’interesse della città e dei cittadini. In tempi brevi prenderò una decisione definitiva in merito”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia.
“A luglio dopo la prima esondazione del Seveso in Consiglio comunale avevo detto che avremmo dato un contributo ai cittadini che avevano subito danni. A tale proposito, seppur nelle note difficoltà di bilancio, come Comune mettiamo  sin  d’ora  a  disposizione 2 milioni di euro che faremo di tutto perché  siano anche di più, auspicando che anche le altre istituzioni diano un doveroso contributo. Un segnale di concretezza e di attenzione nei confronti di chi da anni vive i problemi legati all’esondazione, cui finalmente  stiamo  cercando  di  mettere  la  parola fine”, ha concluso il Sindaco.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Mobilità

Tag:

Canali Social: