Il 5 febbraio la prima Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare

Pubblicato il: 24/01/2014
Autore: Redazione GreenCity

All'evento parteciperanno tra gli altri la scrittrice Susanna Tamaro, lo scienziato Vincenzo Balzani, l'attore Giobbe Covatta.

Il Piano Nazionale di Prevenzione dei Rifiuti Italiano, adottato dal Ministero dell’Ambiente affronta per la prima volta in modo organico il problema degli sprechi alimentari in Italia.
In questo contesto, contro il cibo che finisce nell’immondizia è stato istituito il PINPAS, Piano nazionale di prevenzione dello spreco alimentare: se ne occupa il Gruppo di Lavoro coordinato dal presidente di Last Minute Market Andrea Segrè, docente all’Università di Bologna e promotore della campagna europea “Un anno contro lo spreco”; della taskforce fanno parte la scrittrice Susanna Tamaro, in prima linea nella battaglia contro lo spreco, lo scienziato Vincenzo Balzani, la regista Maite Carpio, attiva nella solidarietà e fondatrice dell’onlus Agenda Sant’Egidio, l’attore e scrittore Giobbe Covatta, da sempre impegnato in iniziative di solidarietà.
Prima iniziativa concreta nel contesto del PINPAS è la proclamazione della Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare in Italia, mercoledì 5 febbraio 2014. In quell’occasione a Roma, dalle 10 alle 16 al Tempio di Adriano (in Piazza di Pietra), sarà convocata una vera e propria Consulta composta da enti, associazioni, organizzazioni e imprese.
Tutti gli stakeholders - attori della filiera e organizzazioni attive nella lotta agli sprechi alimentari – sono invitati a dare il proprio contributo. I soggetti interessati possono attivarsi per partecipare e ricevere il materiale informativo e i moduli di iscrizione scrivendo a segreteria.ministro@minambiente.it, con oggetto "richiesta iscrizione Consulta PINPAS".
I lavori, alla presenza e con l’intervento del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, saranno introdotti e coordinati dal presidente di Last Minute Market Andrea Segre’.

Categorie: Green Life

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: