▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

La “verde” estate della Val Gardena

Pubblicato il: 27/06/2023
Autore: Redazione GreenCity
Dopo aver ottenuto il riconoscimento quale destinazione attenta a una forma di turismo sostenibile - attraverso la certificazione Global Sustainable Tourism Council (GSTC) - ecco le proposte per godersi la montagna in modo più consapevole.
L’estate in Val Gardena sarà sempre più “green”, sia perché verde è il colore dominante dei prati e dei boschi, sia perché sempre maggiore è la consapevolezza di scegliere di vivere rispettando la natura che ci circonda. Seguendo questo principio sono tante le iniziative che invitano a passare belle giornate di vacanza, adottando piccoli accorgimenti che contribuiscono a preservare l’ambiente.

Certificazione Global Sustainable Tourism Council (GSTC)
La Val Gardena è Patrimonio Mondiale UNESCO e questo comporta delle responsabilità. A coronamento del proprio impegno verso la salvaguardia dell’ambiente e del territorio, ha ricevuto un importante riconoscimento che ne testimonia l’impegno per un turismo sostenibile.
Il Global Sustainable Tourism Council (GSTC) è un'organizzazione fondata nel 2007 dall'UNEP, il Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente, per promuovere la sostenibilità e la responsabilità sociale nel turismo. Il marchio GSTC si ottiene attraverso un processo di verifica da parte di Vireo, l'unico organismo di certificazione accreditato da GSTC in Italia. Ciò significa che il servizio di certificazione è svolto e gestito in conformità alla normativa che definisce i metodi, le procedure e i tempi degli audit di verifica, garantendo l'indipendenza e la credibilità dell'intero sistema.

RESPECT THE DOLOMITES
Diversi anni fa è stato creato un gruppo di lavoro, che sviluppa attività di sensibilizzazione e manifestazioni per promuovere la sostenibilità in Val Gardena. Rientrano nel progetto eventi sportivi come Sellaronda Bike Day, la valorizzazione dell’artigianato locale con il marchio Made in - DOLOMITES Val Gardena – with LOVE, la gestione dei rifiuti, l’acqua di fonte con il progetto “Ega dla Dolomites”, la cura dell’alpeggio, dei sentieri e del bestiame al pascolo, l’uso di energia pulita da fonti idroelettriche, e, in generale la mobilità, con la tessera Val Gardena Mobile Card, le stazioni di ricarica per veicoli elettrici e l’utilizzo delle e-bike.

Mobilità a basso impatto, semplice e utile
In Val Gardena l’auto può restare in garage. Val Gardena Mobil Card, riservata esclusivamente agli ospiti degli esercizi membri di un’Associazione turistica locale, permette di utilizzare gratuitamente tutti gli autobus. La Mobil Card è consegnata senza ulteriori spese all’arrivo nella struttura scelta (se fa parte di un’Associazione turistica della Val Gardena). La mobilità diventa senza limiti se alla Card si abbina un pass Gardena Card o Dolomiti SuperSummer, per gli impianti di risalita. Gardena Card prevede l’uso illimitato di tutti gli impianti di risalita della Val Gardena (18 impianti) in funzione in estate. E’ disponibile per gli adulti al prezzo di 103 euro (3 giorni consecutivi) o 135 euro (6 giorni consecutivi), per i ragazzi dagli 8 ai 16 anni a 72 euro (3 giorni) o 93 euro (6 giorni). Per i bambini fino agli 8 anni la carta costa solo 5 euro.
Dolomiti SuperSummer offre la possibilità di utilizzare 120 impianti di risalita in 10 regioni dolomitiche fino al 05.11.2023. Il pass è disponibile per la durata di un giorno a 56 euro o per più giorni. Il vantaggio del pass plurigiornaliero è che gli ospiti possono utilizzarlo per tre giorni su quattro (prezzo: 120 euro) o cinque giorni su sette (prezzo: 160 euro) Il trasporto delle biciclette è incluso nel prezzo. Le e-bike sono disponibili anche in diverse stazioni di noleggio.

Centro di Mobilità della Val Gardena
Il Centro di Mobilità della Val Gardena è una struttura organizzata per gestire al meglio tutte le problematiche inerenti alla mobilità e la gestione dei servizi dei mezzi pubblici, sia nei paesi che sulle montagne (impianti di risalita). L’obiettivo è riuscire a monitorare e a gestire al meglio il flusso del traffico, individuando il trasporto pubblico come migliore scelta possibile di spostamento. Il Centro di Mobilità ha anche il compito di studiare progetti a lungo termine, in particolare per assicurare una mobilità adeguata anche in vista della possibile assegnazione dei Campionati Mondiali di Sci del 2029.

Obiettivi per il futuro
La Val Gardena si è anche prefissata degli obiettivi concreti da raggiungere entro il 2026, tra cui: realizzare un Centro per la mobilità allo scopo di elaborare progetti per collegamenti senz’auto né barriere; ridurre del 20% il traffico sulle strade dei passi (Gardena e Sella); aumentare del 20% i percorsi ciclabili sulle strade dei passi; conseguire un incremento dal 10% al 15% degli arrivi con i mezzi di trasporto pubblici; aumentare del 100% il numero delle stazioni di ricarica elettrica; incrementare del 25% le fonti di energia rinnovabili per gli esercizi; ridurre del 20% la produzione di stampati e il consumo di plastica. La missione è la formazione di concetti climatici verificabili e la loro attuazione. La Val Gardena vuole così contribuire all'impegno globale e a sostenere la Provincia Alto Adige con l'iniziativa Klimaland Südtirol e il KlimaPlan Energie - Südtirol 2050, per ridurre significativamente le emissioni di gas serra e raggiungere gli obiettivi climatici di Parigi.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag: Green life

Canali Social: