Sentieri indivisibili, il cammino come esperienza di co-creazione

Pubblicato il: 25/09/2019
Autore: Redazione GreenCity

Il 5 e 6 ottobre una proposta inedita per i 10 anni di Vacanze dell’Anima: un percorso rigenerante in natura con tappe sociali e artistiche. Musica, teatro, performance, incursioni poetiche e occasioni di incontro per ispirare nuove reti di relazioni significative e fare comunità.

Fare del rito antico del camminare un’esperienza di co-creazione, in cui arte, natura e relazioni sono elementi di ispirazione: è questa la proposta di Vacanze dell’Anima 2019. Il Festival attivo da dieci anni sul territorio tra Massiccio del Grappa e Colli Asolani (Treviso) si apre ad una sperimentazione inedita, che sta già suscitando grande interesse.
Sentieri indivisibili, in programma sabato 5 e domenica 6 ottobre - con la possibilità di partecipare a una sola o entrambe le giornate – è un evento difficile da “catalogare” negli schemi classici delle proposte culturali perché tiene insieme, in modo nuovo, la scoperta  a passo lento di un paesaggio straordinario, proposte artistiche che spaziano dal teatro alla musica, incursioni poetiche e azioni di ricerca, come le esperienze di improvvisazione vocale e di social telling, che porteranno alla costruzione di una mappa emozionale collettiva.
La strada da esplorare insieme, immersi nel paesaggio, porta verso la costruzione di comunità, attorno al progetto e al territorio in cui si realizza. In una società che predilige le comunicazioni frammentate ed istantanee, Vacanze dell’Anima prova a favorire reti di relazioni significative, passo dopo passo, invita a viaggiare insieme, senza la tensione della competizione e della meta, prendendosi il tempo di rallentare, di prendersi cura di sé e del territorio, utilizzando il potere creativo e di connessione che hanno l’arte e la natura. 
Il progetto è un esperimento di co-creazione, alla ricerca delle ragioni segrete del paesaggio, quelle che – citando Calvino e le sue Città invisibili – “possono valere al di là di tutte le crisi” e ne rappresentano l’identità. Un intreccio unico e indissolubile fatto di ambiente, persone, energie.Il programma combina in una partitura unica il lavoro di diversi artisti la cui poetica è ispirata dall’ambiente, raccoglie il sentire del pubblico, coinvolto nel cammino e in azioni collettive che diventano gioco e occasione per condividere. 
L’idea, promossa dall’ideatore del festival Loris De Martin, dalla facilitatrice di sviluppo locale Sabrina Fantini e dalla Cooperativa Sociale Agricola Ca’ Corniani, capofila del progetto, ha mobilitato diversi attori che hanno colto la possibilità di sostenere una nuova modalità di vivere il territorio e condividerlo, tanto per i visitatori quanto per i cittadini. Tra i soggetti aderenti la Regione del Veneto, la Provincia di Treviso, L’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa, i Comuni dell’area e le associazioni di categoria, istituzioni e associazioni locali, imprese private, che da anni sostengono il progetto.
Info e iscrizioni: www.vacanzedellanima.it.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag: Eventi

Canali Social: