Valtellina: molte le possibilità per gli appassionati degli sport acquatici

Pubblicato il: 01/07/2019
Autore: Redazione GreenCity

In Valtellina l’estate è arrivata e oltre alle calde temperature porta con sè anche la voglia di tuffarsi. Dalle gole della Val Bodengo, proseguendo lungo il fiume Adda, fino al lago di Livigno.

Valtellina: una natura intatta che offre molteplici attività tanto da essere definita una palestra a cielo aperto con cime che superano anche i quattromila metri e due vallate principali: quella del fiume Adda, che sorge in Alta Valtellina, attraversa l’alta e bassa Valtellina e sfocia nel Lago di Como e quella del Liro e del Mera, che corrisponde alla Valchiavenna dove il torrente inesplorato Boggia, in Val Bodengo, è il bacino ideale per il Canyoning. 
Lungo il fiume Adda, le rapide di Boffetto sono la zona d’eccellenza per il rafting.
A Bormio sorgano antiche fonti termali, conosciute fin dai tempi dei romani, che oltre ad avere proprietà benefiche alimentano i 3 centri benessereBormio Terme, QC Terme Bagni Nuovi e Bagni Vecchi in cui godersi momenti di totale relax.


RAFTING e KAYAK LUNGO IL FIUME 
Pagaiare su un gommone lungo il fiume Adda: è un modo divertente e alternativo per scoprire la Valtellina, magari lungo le rapide di III e IV grado di Boffetto nel Comune di Piateda. Le scelte per praticare questa attività sono molteplici, esistono infatti anche percorsi adatti ai più piccoli che da Piateda arrivano fino a Castione Andevenno. La vista del paesaggio è inestimabile per la sua bellezza naturale alternata alla storia: vigneti terrazzati dominati da chiese e castelli sul versante retico, fino ai meleti e ai fitti boschi dove si intravedono antichi insediamenti rurali.
 

IN CANOA A COLPI DI REMI
Le acque valtellinesi sono perfette per la canoa. La conferma arriva dagli atleti del circuito internazionale che negli anni si sono dati appuntamento lungo l’Adda per gli Europei, la Coppa del Mondo e i Mondiali di canoa. Questo sport non è però per soli atleti, tutti infatti, ben equipaggiati, potranno provare questa attività anche in altre località della Valtellina come nel Lago di Livigno a 1816 metri di quota circondati dal Parco Nazionale dello Stelvio.


CANYONING TRA LE GOLE DELLA VAL BODENGO E DELLA VALMALENCO
Torrenti dalle acque gelide e impetuose; gole granitiche profonde lungo le quali scivolare; pozze cristalline dentro le quali tuffarsi: è questo lo scenario della Val Bodengo, in Valchiavenna, luogo perfetto per il Canyoning che se praticato nel modo giusto si rivela uno sport in grado di regalare avventure e viste di paesaggi mozzafiato. 
Anche la Valmalenco, grazie a Gola Up in località Campo Franscia, offre uno scenario naturale unico per praticare delle attività di water adventureGola Up è infatti un percorso alpinistico che Inizia con una calata in corda doppia da 40 m da un masso ciclopico e prosegue lungo diverse corde fisse, zip-line e brevi tratti da percorrersi a piedi o con facile arrampicata. Questo avventuroso e adrenalinico percorso termina lungo il greto del torrente presso una briglia dalla quale, verso sinistra, ci si riporta sul sentiero d’accesso.
Grazie alle preparate Guide Alpine che accompagnano le escursioni di Canyoning per dare indicazioni tecniche per affrontare questi percorsi, si potrà vivere un’esperienza davvero unica e divertente in totale sicurezza. Non possono infine mancare il coraggio, l’entusiasmo e l’adrenalina che sono ingredienti fondamentali per praticare questo sport.


PARADISI TERMALI
Le millenarie acque termali di Bormio, conosciute fin dall’antichità, sono l’ideale per una vacanza a tutto relax e salute3 sono i centri termali in cui vivere esperienze rigenerati grazie anche al panorama circostante. Presso QC Terme Bagni Vecchi, già conosciuti dai tempi dei romani, è possibile immergersi in una piscina termale panoramica a picco su una rupe; Qc Terme Bagni Nuovivanta, invece, le sette vasche all’aperto dei Giardini di Venere e percorsi rigeneranti, detossinanti e rivitalizzanti sia interni che esterni, infine a Bormio Terme ci si può tuffare nell’acqua termale nebulizzata e aromatizzata tra luci colorate, per poi lanciarsi nello scivolo d’acqua di 60 metri. Bormio Terme infatti è adatto anche ai bambini grazie ad un’area dedicata tra piscine e giochi d’acqua ed è anche un centro convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Canali Social: