WWF: attività economiche insostenibili minacciano l'integrità della foresta amazzonica

Pubblicato il: 27/06/2016
Autore: Redazione GreenCity

L'Amazzonia è la casa per 34 milioni di persone di oltre 350 gruppi indigeni, alcuni dei quali vivono in volontario isolamento. Nonostante il 17% delle foreste sia stato distrutto, ampie aree rimangono ancora in buone condizioni.

Attività economiche insostenibili minacciano l'integrità della foresta amazzonica, il grande polmone verde del Pianeta (6,7 milioni di km.2 di foresta) dove vive il 10% delle specie viventi. Il rapporto WWF fornisce un'analisi della perdita degli ecosistemi forestali a cominciare dai 31 "fronti di deforestazione", che stanno mettendo sotto pressione l'integrità di questo ambiente unico e straordinario.
Alla base della distruzione delle foreste ci sono agricoltura e allevamento non sostenibili - anche se sono in corso azioni, come la moratoria per la soia brasiliana, per ridurre il tasso di deforestazione - mentre gli ambienti fluviali sono minacciati da oltre 250 progetti di costruzioni di grandi dighe, che rischiano di avere impatti devastanti sul regime idrologico e sulla sopravvivenza di specie di pesci migratori uniche al mondo.
Oltre 20 progetti di costruzioni di grandi strade permetteranno, se portati a termine, di violare le aree più nascoste e intatte della foresta amazzonica, mentre sono aumento in modo esponenziale le mire espansionistiche del settore minerario e dell'estrazione di idrocarburi, con oltre 800 permessi già concessi nelle aree protette e altri 6.800 in esame.
L'Amazzonia è il più grande sistema forestale e fluviale al mondo, ospita un decimo delle specie viventi, e oltre 2.000 nuove specie di piante e vertebrati sono state scoperte e descritte dal 1999. Il vapore acqueo rilasciato dalla vegetazione crea veri e propri "fiumi volanti" che influenzano il regime delle piogge in Centro e Sud America. Inoltre il carbonio stoccato negli alberi e nelle foglie (che viene rilasciato in atmosfera in caso di incendi) è di importanza vitale nel contrasto ai cambiamenti climatici.
Il WWF è impegnato nell'area da molti anni attraverso la LAI (Living Amazon Initiative) che suddivide la propria azione in approcci regionali e uffici di programma, lavorando sull'implementazione delle aree protette, la mitigazione degli impatti per la difesa della biodiversità e sul dialogo e coinvolgimento delle popolazioni locali.

Categorie: Ambiente

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: