Cop21: Galletti annuncia impegno Italia in Fondo per sostegno a Paesi deboli

Pubblicato il: 02/12/2015
Autore: Redazione GreenCity

Il Fondo supporta tra l'altro il processo di pianificazione per ridurre, a medio e lungo termine, gli effetti degli impatti dei cambiamenti climatici.

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha annunciato il sostegno italiano ai Paesi meno sviluppati impegnati contro il cambiamento climatico
Nell’ambito della Cop21 a Parigi, sono stati confermati dai rappresentanti di Italia, USA, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Svezia, Svizzera e Regno Unito, i contributi al Fondo Paesi meno sviluppati (Least Developed Countries Fund, LDCF) – per un totale di 248 milioni di dollari – istituito dal Global Environment Facility.
«Con una donazione di due milioni di dollari per il 2015 e assicurando il supporto anche per gli anni successivi - ha detto Galletti - l’Italia assumerà un ruolo fondamentale nel processo di riduzione della vulnerabilità di quei settori e di quelle risorse fondamentali per lo sviluppo umano e nazionale come l'acqua, l'agricoltura e la sicurezza alimentare, nei Paesi meno sviluppati».
Il Fondo supporta anche il processo di pianificazione per ridurre, a medio e lungo termine, gli effetti degli impatti dei cambiamenti climatici e facilitare l'integrazione di politiche, programmi e attività utili a contenere i danni sul clima. Dal 2001, anno di istituzione del Fondo, a giugno 2015, sono stati approvati programmi e attività per quasi un miliardo di dollari, impegnati in cofinanziamenti per progetti realizzati in 51 Paesi per un importo complessivo di quasi 3,8 miliardi di dollari.  

Categorie: Ambiente

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: