Greenpeace consegna a Ban Ki-moon i nomi dei sei milioni di difensori dell'Artico

Pubblicato il: 23/09/2014
Autore: Redazione GreenCity

Ban Ki-moon ha espresso il desiderio di visitare l’Artico a bordo di una delle famose navi di Greenpeace, in un prossimo futuro.

In occasione del summit ONU che si terrà a New York oggi  23 settembre per discutere di cambiamenti climatici, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha incontrato una delegazione guidata da Kumi Naidoo, Direttore Esecutivo di Greenpeace International, che ha consegnato i nomi dei sei milioni di persone che sino ad ora hanno aderito all’appello globale per la salvaguardia dell’Artico.
«Ricevo queste firme come un impegno comune verso il nostro comune futuro, per proteggere il nostro ambiente, non solo nell'Artico, ma su tutto il Pianeta», ha affermato il Segretario Generale dell’ONU. «L’Artico e gli oceani sono la nostra ancora di salvezza e la fonte del nostro futuro», ha continuato. 
Dopo aver incontrato la delegazione di Greenpeace, Ban Ki-moon ha affermato che prenderà in considerazione la convocazione di un summit internazionale per discutere della protezione dell’Artico. Ha inoltre espresso il desiderio di visitare l’Artico a bordo di una delle famose navi di Greenpeace, in un prossimo futuro.
«I leader potranno sicuramente pronunciare discorsi che esprimono grave preoccupazione per il rapido riscaldamento del nostro Pianeta, ma purtroppo molti di questi stessi governanti stanno valutando il modo migliore per spartirsi l'Artico per l'estrazione di petrolio. È semplicemente assurdo conciliare alcune di queste posizioni così diverse tra loro!» ha dichiarato Kumi Naidoo.
Naidoo ha ringraziato Ban Ki-moon per aver accettato di ricevere i nomi dei sei milioni di firmatari dell’appello in difesa dell’Artico e ha dichiarato che la battaglia di Greenpeace a tutela del Polo Nord continua, a nome di tutta l’umanità. Ha infine affermato che il Segretario Generale dell’ONU, quando vorrà, sarà ovviamente il benvenuto a bordo di una delle navi di Greenpeace dirette nell’Artico.

Categorie: Ambiente

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: