Come cambiano le città: dagli orti sociali alle community del riuso

Pubblicato il: 28/03/2014
Autore: Redazione GreeCity

A Fa' la cosa giusta tre tavole rotonde sull’incontro tra campagna e centri abitati.

Orti che spuntano nei giardini cittadini, forme di agricoltura familiare che rivendicano il diritto di vendere i propri prodotti ai consumatori finali, comunità virtuali che si scambiano abiti e oggetti usati, evitando che finiscano in discarica anzitempo. Cosa succede in città? I cambiamenti in atto nelle metropoli saranno al centro del dibattito nella undicesima edizione di “Fa' la cosa giusta! - fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili", in corso presso la Fieramilanocity, storico quartiere fieristico di Milano. 

Tre gli appuntamenti dedicati alle nuove abitudini urbane:

"Per un'agricoltura contadina ecologica e solidale". Domani, sabato 29, alle ore 18 presso la Sala Don Gallo del Padiglione 4, si terrà la prima tavola rotonda, promossa dal Comitato per la campagna per le agricolture contadine, che farà il punto sulle leggi dell'intero settore in occasione dell'anno internazionale dell'agricoltura familiare.La normativa italiana - imponendo ai piccoli coltivatori le stesse regole che valgono per i grandi produttori - rischia di penalizzare le piccole realtà che praticano l'agricoltura naturale (nota come bio) usando ecotipi locali (ortive storicamente tipiche di un territorio). Mentre in Francia i contadini possono raccogliere le uova delle proprie galline e venderle al mercato del Paese, da noi per farlo occorrono una licenza da ambulante, la partita Iva e dei permessi sanitari. Il comitato che raggruppa oltre 20 associazioni e reti di coltivatori indipendenti, presenterà perciò la sua proposta di legge per consentire alle piccole aziende italiane (l'84 per cento ha meno di un dipendente) di coltivare, trasformare e vendere direttamente i propri prodotti, limitando gli attuali vincoli e le pratiche amministrative e burocratiche che schiacciano il piccolo coltivatore. A coordinare l'incontro sarà Roberto Schellino, agricoltore piemontese che ha partecipato alla stesura della proposta de legge e coordinatore nazionale per la campagna per le Agricolture Contadine. 

Dagli orti sociali all'eco-web sarà il tema dell’incontro "I seminatori di città: un vademecum per la biodiversità quotidiana", che si svolgerà domenica 30, alle ore 10, presso il Padiglione 4 presso La Locanda di Fa' la cosa giusta. Il dibattito è organizzato da La Via Contadina, coltiviamo il futuro e YouRec, community nata per sensibilizzare le persone a riciclo, sostenibilità e salvaguardia dell’ambiente. Si partirà dalla progettazione di una nuova città in cui lo spazio fisico e le attività siano a misura d'uomo per poi discutere della costruzione di una comunità virtuale che promuove il riuso degli oggetti che non si usano più. Quest’ultima attività è stata recentemente avviata YouRec, una piattaforma digitale sulla quale è possibile inserire annunci per regalare abiti, oggetti di arredamento, prodotti per bambini ma anche mettere a disposizione di aziende ecologiche scarti e materiali cui si può dare nuova vita. Il servizio è gratuito per tutti i suoi utilizzatori, sia utenti privati, sia aziende. Inserendo annunci, ritirando o cedendo oggetti, segnalando eco-aziende nella sezione delle EcoPagineUtili, ogni utente guadagna delleEcoMonete da utilizzare per richiedere premi e buoni sconto di aziende partner che mettono a disposizione le loro creazioni originali e rigorosamente realizzate con materiali di riciclo e nella piena sostenibilità.

"La Milano biodiversa" sarà il tema dell'incontro di domenica, alle ore 15, presso La Locanda di Fa' la cosa giusta, Pad. 4. Fabio Arrigoni, presidente di CdZ1 Comune di Milano, Massimo Acanfora di Altraeconomia eGeraldina Strino di La Via Contadina racconteranno le esperienze del Comune di Milano, in particolare nel Centro Storico, per affidare ai cittadini le aree verdi nonché iniziative come il No parking day ed Effetto Farfalla per reintrodurre la biodiversità rurale in città. 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Ambiente

Tag:

Canali Social: