Due Settimane a Supermilano: focus su verde ed eco-sostenibilità

Pubblicato il: 12/02/2014
Autore: Redazione GreenCity

Anche orti, giardini e percorsi in bicicletta protagonisti delle "Due Settimane a Supermilano", che aprirà i battenti da sabato 29 marzo a domenica 13 aprile 2014.

Un vortice di appuntamenti, il circuito virtuoso di ville, cascine, piazze e chiese pronti ad accoglierli, una festa lunga sedici giorni che poggia su eccellenze di cultura, gastronomia ed eco-sostenibilità e che può dialogare con il mondo. Tutto questo è “Due Settimane a Supermilano”, un progetto che sulle Terre di Expo, negli spazi e territori a ridosso di quella che sarà la grande esposizione internazionale, dà vita a un nuovo polo turistico in grado di attrarre un pubblico vasto e multiforme.
La kermesse che aprirà i battenti da sabato 29 marzo a domenica 13 aprile 2014 si propone di coinvolgere migliaia di visitatori. Una prova generale di quanto avverrà nella ben più lunga avventura programmata per l’anno prossimo.
Tra gli eventi ci sarà Un orto in biblioteca – in breve la Zolla urbana –un progetto pilota che recuperando le tradizioni agricole del territorio, proporrà uno spazio di verde pubblico per coltivare frutta e verdura, coinvolgendo la comunità tutta: i più piccoli, innanzitutto, per la semina, i più grandi per la gestione delle colture e, infine, gli appassionati di orticoltura per i consigli. A Bollate, poco lontano da Milano, il  giorno zero sarà sabato 5 aprile, per la prima semina dell’orto ricreato nel cortile della Biblioteca.
Con la piazza centrale trasformata in orto temporaneo - a fine giornata tutti potranno portarsi a casa il proprio “pezzetto di Zolla” - i laboratori per grandi e piccini sui temi dell’agricoltura e della nutrizione sostenibile, le visite guidate e persino un allestimento a tema dei balconi che si affacciano su questi spazi. Zolla urbana – che colora di verde Supermilano – viene riproposta anche a Cesate, altra terra di Expo, che domenica 13 aprile rilancia il tema con un’intera giornata all’insegna delle aree verdi, degli orti condivisi, dei prodotti dell’agricoltura sostenibile.

03-14-supermilano-verde-ecosostenibilit--1.jpg
Domenica 30 marzo torna la grande festa in Cascina Tosi – C(o)ulture di stagione - promossa dal Comune di Senago, in collaborazione con l’associazione Re Rurban e con il tavolo Intercultura dell’Azienda Comuni Insieme. Qui le tradizioni agricole del territorio si incontrano con le culture di tutto il mondo. Visite all’azienda agricola, al Museo del trattore, mostre fotografiche e di giocattoli etnici, spettacoli e concerti animeranno la giornata. L’alimentazione sarà il fulcro della manifestazione e tra le novità di quest’anno ci sarà una piccola anteprima dell’Esposizione Universale 2015: i Cluster di Expo.    
Prendendo spunto dal modello originale, vari spazi espositivi ospiteranno produttori di diversi alimenti, trasformando la piazza in una vera scacchiera alimentare, dove si potranno acquistare e degustare riso, cereali, spezie, frutta e verdura, caffè e cacao. E per non perdere di vista la natura, a tutti i bimbi che raggiungeranno la cascina in bicicletta verrà regalato un frullato di frutta fresca. A tutto sport e benessere anche nei LET (Landscape Expo Tour), percorsi per tutti all’aria aperta, in bicicletta e anche a piedi. Sono i circuiti ad anello pensati per il tempo libero promossi da Fondazione Cariplo e sviluppati da AIM (Associazione Interessi Metropolitani) con Land Milano. Quindi su due ruote, nelle domeniche del 6 e 13 aprile 2014, il ritrovo è alle 9,30 in tre punti prestabiliti, attorno al Parco delle Groane. Rientro alla base per le 16,30. E sul percorso momenti di intrattenimento per i bambini (Villa Monzini, Villa Sioli e Corte Valenti).

E ancora… Eventi: concerti, spettacoli teatrali, mostre d’arte e fotografia, laboratori per bambini;
Paesaggi e natura: le oasi naturalistiche e le passeggiate con guide specializzate;
Agricoltura e gastronomia: cascine, orti urbani, mercatini bio e a km0, sagre, laboratori, degustazioni e aperitivi; Arte e cultura: la tradizionale apertura  straordinaria e gratuita dei gioielli dell’arte architettonica e artistica locali, tour guidati con itinerari artistici inediti fra i beni meno conosciuti nel territorio e tra artigiani e filande la riscoperta di antichi mestieri
Identità e integrazione: percorsi in lingua ed appuntamenti multietnici;
La settimana del risotto: raddoppia, ovviamente, e propone menu tradizionali e innovativi.

Categorie: Ambiente

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: