Ecovio, la plastica biodegradabile di Basf, presente a Ecomondo 2013

Pubblicato il: 07/11/2013
Autore: Redazione GreenCity

Ecovio di Basf è una plastica biodegradabile e compostabile con contenuto da fonti rinnovabili.

Basf partecipa per la prima volta a Ecomondo, la fiera italiana di riferimento della green economy che si terrà a Rimini dal 6 al 9 novembre.
Basf, che è impegnata nella ricerca e nella produzione di biopolimeri compostabili e con contenuto da fonti rinnovabili, sarà presente al padiglione D1-027 con uno stand dedicato a ecovio.
ecovio è la bioplastica versatile, certificata compostabile secondo gli standard internazionali, come UNI EN 13432, che al termine del proprio normale utilizzo può essere avviata a un impianto di compostaggio industriale.
Nelle condizioni tipiche di tale ambiente, infatti, ecovio subisce un processo di biodegradazione ad opera di microrganismi e, nel corso di qualche settimana, si trasforma in compost, utilizzabile per migliorare la fertilità del terreno. Le principali aree di applicazione di ecovio sono i sacchetti per la raccolta della frazione organica e quelli per la spesa.
Nel 2011, 20 miliardi di sacchetti in plastica tradizionale sono stati consumati in Italia, con una media di più di 300 sacchetti a persona, pari al 25% del consumo totale in EU. Nel 2012 l’Italia ha posto fine a questo massiccio utilizzo con una legge che, per la produzione di sacchetti shopper monouso, prevede l’impiego dei soli biopolimeri compostabili.
ecovio rappresenta quindi una soluzione per la realizzazione dei sacchetti monouso per la spesa: offre prestazioni simili a quelle delle plastiche tradizionali, sopporta lo stesso carico del corrispettivo in polietilene, è elastico, resistente all’umidità e può essere riutilizzato per la raccolta dei rifiuti umidi della cucina, in quanto compostabile.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Ambiente

Tag: Eventi

Canali Social: