E.ON: inaugurato Pronto Soccorso per tartarughe marine sull’isola di Filicudi

Pubblicato il: 29/06/2021
Autore: Redazione GreenCity

E.ON e Filicudi Wildlife Conservation hanno inaugurato il Pronto Soccorso per le tartarughe marine con l’obiettivo di proteggere la specie dalle minacce e salvaguardare l’habitat naturale.

È stato inaugurato il Pronto Soccorso per tartarughe marine sull’Isola di Filicudi. Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra E.ON, uno dei principali operatori energetici in Italia, e Filicudi Wildlife Conservation, associazione no profit impegnata nello studio e conservazione delle risorse marine dell’Arcipelago Eoliano, con una forte attenzione verso le popolazioni di cetacei - ossia tursiopi, stenella striata, capodoglio - e le tartarughe marine.
La sede operativa del Centro di Primo Soccorso Tartarughe Marine è situata in località Pecorini Mare, sull’isola di Filicudi, a circa 40 metri dal mare, così da rendere agevole il trasporto delle tartarughe marine e le attività di ricerca e di educazione ambientale dell’Associazione. È operativo tutto l’anno, 24 ore su 24, ed è sempre presidiato da almeno due operatori scientifici.Il ruolo di questo centro non è solo quello di monitorare lo stato delle tartarughe marine a mare e favorire il recupero degli esemplari in difficoltà, ma anche quello di promuovere il turismo naturalistico e l’educazione ambientale attraverso una serie di iniziative ed un programma integrato di azioni concrete sul territorio proprio per la cura e la salvaguardia delle tartarughe marine.
Il pronto soccorso di Filicudi, operativo per tutte le isole Eolie, è coordinato da un’eccellenza italiana, la biologa Monica Blasi, che ricopre il ruolo di presidente e indirizza tutte le attività del Centro.
Il supporto di E.ON è davvero prezioso per le attività dell’associazione Filicudi Wildlife Conservation e in particolare per la realizzazione di questo progetto. Poter prestare soccorso alle tartarughe marine e contribuire alla salvaguardia della fauna marina studiandone i comportamenti in un’area così cruciale come quella del Mediterraneo ha un valore inestimabile. Così come assume grande importanza l’impegno di E.ON nell’affiancare i giovani ricercatori impegnati nei progetti di tutela dell’ambiente”, ha affermato Monica Blasi, responsabile dell’Associazione e specializzata nella Conservazione della Biodiversità animale.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Ambiente

Tag:

Canali Social: