Homepal, in Italia continua a salire la temperatura: nel 2019 4 mesi di estate

Pubblicato il: 23/01/2020
Autore: Redazione GreenCity

Secondo l’analisi di Homepal, Roma è la prima città in Italia per numero di giorni estivi mentre Firenze quella che registra la crescita più veloce: un mese e mezzo in più di estate negli ultimi vent’anni.

Aumenta rapidamente in tutta Italia il numero di giorni caldi. È questa l’evidenza principale rilevata dall’analisi di Homepal, la prima agenzia immobiliare digitale sul mercato italiano, relativa all’andamento della temperatura nelle principali città italiane. Lo studio è stato realizzato analizzando le temperature in Italia dal 1973 a oggi.
L’utilizzo dei big data è infatti uno dei pilastri del modello di business di Homepal, che offre ai suoi clienti valutazioni immobiliari estremamente precise ed accurate.
All’interno di questa continua attività di monitoraggio ed elaborazione dei dati, le temperature ricoprono un ruolo sempre più determinante nella scelta di un’abitazione. Proprio per questo motivo Homepal ha deciso studiare i dati relativi al clima delle città italiane e realizzare uno studio ad hoc.
Lo studio conferma l’allarme lanciato da numerosi scienziati ed esperti di clima in tema di riscaldamento globale: l’estate si è “allungata” in tutta Italia. Nello specifico, i dati tracciano l’incremento del numero di giorni estivi - quelli nei quali la temperatura massima supera i 25° - lungo tutto la penisola.
In Italia il periodo estivo conta complessivamente in media ben 119 giorni, con una differenza media tra il periodo 1973-2000 e 2001-2019 di oltre due settimane (16 giorni). Le città che dominano la classifica sono Roma e Palermo, con quasi quattro mesi e mezzo di giorni estivi registrati nel 2019: ben 134 giorni. Segue immediatamente Napoli, con 133 giorni, e Firenze, con 131 giorni.
Anche nel nord Italia i numeri non sono rassicuranti: 113 giornate estive a Milano, 104 a Bergamo e 103 a Venezia e Torino. Molto significativa l’evoluzione delle temperature tracciata da Homepal a partire dalla differenza tra la media dei giorni estivi nel periodo 1973-2000 e la media dall’inizio del nuovo millennio a oggi. Firenze registra la crescita maggiore: oltre un mese e mezzo di estate in più (+46 giorni). Seguono nella classifica Bergamo (+19), Bologna e Torino (+18).
Anche per quanto riguarda le notti tropicali, quelle nelle quali la temperatura minima supera i 20°, i valori registrati confermano il trend in atto.
Nel 2019, nelle città italiane analizzate, si sono registrate complessivamente circa 54 notti tropicali. Palermo scala la classifica, con 95 notti tropicali, seguita da Napoli (89) e Venezia (78). La città partenopea risulta inoltre la città con l’incremento più consistente: nel periodo tra il 1973-2000 e il 2001-2019 registra in media ben 47 notti tropicali in più. Seguono Venezia (+28 notti), Padova (+27), Roma e Milano (+23). In media nel periodo in esame le notti tropicali sono aumentate complessivamente di tre settimane (21 giorni in media).
Se l’estate continua ad allungarsi, i giorni di gelo - quelli che registrano una temperatura minima inferiore allo 0° - continuano al contrario a calare inesorabilmente.
Nelle città prese in esame nel 2019 sono stati registrati solamente 20 giorni di gelo, mentre tra la media del 2001-2019 e quella del 1973-2000 i giorni di gelo sono calati di oltre due settimane (16 giorni e mezzo). Milano in particolare ha perso 35 giorni di questo tipo, passando da 73 a 38 giorni.
Anche Torino, Padova e Venezia hanno visto una riduzione di quasi un mese, con rispettivamente 27, 26 e 24 giorni di gelo in meno. Nessuna delle undici città prese in esame ha visto un incremento delle giornate più fredde. Insomma, nelle nostre città le temperature si fanno sempre più calde. E con questo inesorabile cambiamento diventa sempre più importante nella valutazione di una casa la presenza di un condizionatore. I dati di Homepal evidenziano che i tempi medi di vendita di immobili senza un impianto di raffrescamento dell’aria sono sempre più lunghi.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Ambiente

Tag:

Canali Social: