e_mob 2020, l'appuntamento con la mobilità elettrica è a Milano dal 7 all'11 novembre

Pubblicato il: 07/10/2020
Autore: Redazione GreenCity

Il festival nazionale della mobilità elettrica torna a Milano dal 7 all’11 novembre. Cuore dell'evento sarà come sempre la tre giorni di incontri, conferenze e workshop da cui in passato sono uscite molte delle proposte adottate dai Governi per favorire i trasporti a basse emissioni


L’edizione 2020 di e_mob sarà decisamente straordinaria. Il Festival dell’eMobility che si terrà a Milano dal 7 all’11 novembre sarà infatti densa di novità. Innanzitutto, alla prestigiosa location dell’auditorium “Testori” di Palazzo Lombardia di Milano, sede della Regione, si aggiungeranno le altrettanto suggestive dimore di Palazzo Giureconsulti e di Palazzo della Ragione, a due passi dal cuore di Milano, Piazza Duomo. Si tratta di edifici storici affacciati su Piazza Mercanti, dalla quale si snoderà l’area espositiva di veicoli a emissioni zero fino a Piazza Castello, proprio davanti alla fortificazione che ospitò la prima edizione di e_mob. Una delle vie del passeggio più celebri di Milano, via Dante, diventerà quindi uno spazio divulgativo dove si presenteranno tutte le novità del settore dell’elettromobilità per i prossimi anni. A dilatarsi saranno poi anche i giorni della rassegna che diventeranno cinque, con i due giorni iniziali del fine settimana (7-8 novembre) con i mezzi ecologici in mostra ad anticipare la tre giorni della tradizionale Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica (9-11 novembre) che trasformerà Milano nella capitale europea della mobilità elettrica.

Cuore di e_mob rimarranno questi tre giorni di incontri, conferenze e workshop da cui in passato sono uscite molte delle proposte adottate dai Governi per favorire i trasporti a basse emissioni, come gli incentivi ai veicoli elettrici a due e quattro ruote o i provvedimenti per agevolare la ricarica inseriti nel recente “Decreto semplificazioni”.

L’anno scorso la rassegna ha attirato oltre 2.500 uditori davanti ai 120 relatori presenti nei 20 convegni in programma, che quest’anno si divideranno tra Palazzo della Regione e Palazzo Giureconsulti con un unico proposito da perseguire: elaborare soluzioni efficaci per la decarbonizzazione del comparto dei trasporti, necessaria per il raggiungimento degli obiettivi di contenimento del surriscaldamento globale fissati dall’Accordo di Parigi del 2015. Una finalità al centro anche del secondo seminario nazionale Anaci (Associazione nazionale amministratori condominiali e immobiliari) in calendario l’11 novembre.

A cambiare rispetto al passato sarà la modalità dei convegni, con inviti limitati nelle sedi dei dibattiti e una nuova piattaforma informatica ad assicurare la visione di tutti gli incontri in diretta streaming. Una scelta voluta, naturalmente, per garantire un elevato livello di sicurezza sanitaria a relatori e presenti, senza penalizzare la divulgazione dei contenuti.


Si amplia la comunità di e_mob
A rendere straordinaria la quarta edizione di e_mob sarà anche una comunità allargata a nuovi membri di prestigio, con un Comitato Scientifico rafforzato dalla presenza di Anfia
 (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), Rfi (Rete ferroviaria italiana) e Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri). Adesioni capaci di allargare le competenze della community di e_mob e fornire contributi qualificati e autorevoli per un’efficace transizione verso la mobilità a basse emissioni. A impreziosire la rassegna 2020 saranno, poi, le riflessioni dei rappresentanti di numerose realtà locali, come i Comuni dell’area metropolitana milanese e quelli firmatari della Carta Metropolitana della Mobilità Elettrica.


Protagonisti, i giovani
Il prossimo eMobility Festival sarà  straordinario anche per il coinvolgimento di ragazze e ragazzi, ossia i cittadini del futuro che più di tutti dovranno affrontare le conseguenze dei cambiamenti climatici nei decenni a venire. Sono state coinvolte tutte scuole primarie e secondarie di I e II grado dell’area metropolitana di Milano, insieme a numerose altre scuole appartenenti ai Comuni firmatari della Carta della Mobilità Elettrica. A studenti e studentesse sono dedicate numerose attività didattiche sui temi della mobilità sostenibile, dell’energia rinnovabile, della tutela ambientale e delle risorse naturali. Una serie di workshop esperienziali, animazioni, contributi di e-learning e percorsi didattici realizzati con il coordinamento del Comune di Milano, l’ospitalità della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e il contributo di tutti i partner.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Canali Social: