Legambiente presenta le buone pratiche urbane 2015

Pubblicato il: 05/11/2015
Autore: Redazione GreenCity

Il porta a porta di Milano, il Grab di Roma, la tangenziale delle bici di Bologna, il bosco sociale di Ferrara, la social street di Bologna, la bicipolitana di Pesaro: a Ecomondo Legambiente premia le buone pratiche urbane.

Le città si mettono in gioco dimostrando, attraverso buona volontà e scelte innovative, che le questioni ambientali e urbane si possono e devono affrontare. Il buon avvio della raccolta differenziata e del porta a porta che in molti territori italiani ha raggiunto ottimi risultati come a Milano, dove si attesta al 53,3%; Parma che raggiunge quota 66% e Macerata comune marchigiano con il 60,3% di raccolta differenziata.
I progetti di mobilità sostenibile pensati per liberare i centri urbani dal traffico e dallo smog, riscoprendo un modo piacevole di muoversi ma anche di lavorare. Un esempio? Il Pony Zero Emissioni una realtà che ha preso il via a Torino grazie alla Pony Zero, società nata nel 2013 con l’obiettivo rivoluzionare, con una logica ecosostenibile, il settore delle spedizioni usando la bici e contribuendo a ridurre le emissioni inquinanti della logistica urbana. Oppure il progetto del Grab - il Grande Raccordo Anulare delle Bici - che sarà il cuore pulsante della ciclopedonalità urbana romana con i suoi 44,2 km che uniranno i tanti luoghi di interesse della Capitale, periferie e centro storico. IlBike to School, esperienza testata sempre nella Città Eterna, e pensata per far andare i bambini a scuola in bicicletta in modo autonomo e sicuro.
Ed ancora il bosco sociale per la città di Ferrara, un progetto che ha come obiettivo quello di realizzare e gestire un bosco di comunità, rilanciando tra le persone un maggiore senso civico e la rete dei CEAS (Centri di Educazione alla sostenibilità); oppure le social street, il primo esempio pilota di vicinato 2.0 che ha preso il via a Bologna.
Sono queste alcune delle buone pratiche presentate e premiate da Legambiente a Ecomondo, in occasione della Fiera di Rimini.
Alla premiazione “The Best Practices 2015”, organizzata questa mattina a Rimini dall’associazione ambientalista in collaborazione con Città Sostenibile - Fiera Ecomondo, hanno partecipato: Alberto Fiorillo responsabile aree urbane di Legambiente, Mirko Laurenti di Legambiente, Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza, Federico Pizzarotti, Sindaco di Parma, Mario Iesari, assessore ambiente di Macerata,Rito Briglia, assessore ambiente di Pesaro, Giusto Catania, assessore mobilità e partecipazione di Palermo, Caterina Ferri, assessore ambiente di Ferrara,Nicola Conficoni, assessore ambiente di Pordenone, Dr. Massimo Allegretti, presidente del consiglio comunale di Mantova, Dr. Cleto Carlini, direttore settore mobilità, comune di Bologna. 
“La rigenerazione urbana non è utopia – dichiara Alberto Fiorillo, responsabile aree urbane di Legambiente – Le buone pratiche premiate oggi dimostrano che le città possono essere davvero quei cantieri di innovazione capaci di creare lavoro rigenerando e conferendo qualità e sicurezza agli spazi pubblici e alle abitazioni. È nelle città che si gioca la partita più importante ma in questo cammino di rinascimento urbano, è fondamentale che via sia un piano nazionale che assegni alle città un posto di primo piano nell’agenda politica superando la frammentazione dei singoli provvedimenti e mostri una capacità politica di pensare un modo nuovo di usare il territorio e consumare l’energia, un altro tipo di mobilità a basso tasso di motorizzazione e con alti livelli di efficienza e soddisfazione, spazi pubblici più sicuri, più silenziosi, salutari e efficienti”.

Categorie: Green Life

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: