Puglia: dal 5 al 9 maggio, Settimana del BIO

Pubblicato il: 24/04/2014
Autore: Redazione GreenCity

Previsti una serie di incontri per informare e preparare tutti gli attori del settore agricolo ai nuovi scenari della Politica Agricola Comune del futuro.

Unioncamere Puglia, partner della rete Enterprise Europe Network nell’ambito delle attività realizzate all’interno del Progetto Bridg€conomies, in collaborazione con le 5 Camere di Commercio di Puglia e il Consorzio Puglia Natura, organizza la 3a edizione della “Settimana del BIO in Puglia”.
Cinque gli incontri programmati che costituiscono un'importante occasione per informare e preparare tutti gli attori del settore agricolo ai nuovi scenari della Politica Agricola Comune del futuro.
L’applicazione dei recenti regolamenti CE relativi alla "nuova" PAC e il nuovo regolamento in discussione presso l’Unione Europea in materia di controlli che pure contiene novità rilevanti per le aziende rischiano difatti di trovare le imprese pugliesi impreparate o non in grado di coglierne appieno tutte le opportunità.
La Puglia è la prima regione olivicola bio in Italia (superata la Calabria), ha il 31 per cento della superficie agricola regionale coltivata secondo il metodo di produzione biologica (180.911 ettari). (Dati Sinab e progetto Biologicopuglia).
La superfice bio-olivicola regionale - stime Biol - produce 20mila tonnellate di olio biologico, per 70 milioni di euro in valore commerciale: circa 20 milioni in più rispetto a quanto ricaverebbero gli operatori se non lavorassero in regime biologico, ma convenzionale.
Oltre il 50% di tutti gli operatori pugliesi assoggettati al sistema di controllo hanno richiesto negli anni scorsi la Certificazione di Conformità cioè il documento necessario per poter immettere sul mercato biologico prodotti agro-alimentari e mangimi; dalla buona pratica agricola biologica assunta unicamente per accedere ai giustificati premi agroambientali, si è passati quindi ad affrontare le difficoltà di mercato sempre più in crescita e caratterizzato da buone performances anche sul piano locale.
L'adozione dei prodotti biologici nelle mense scolastiche e la diffusione di sistemi di vendita di retta locale (tramite GAS o punti vendita aziendali) sta aprendo nuove opportunità di mercato a livello locale, andando così ad integrare la già sviluppata vocazione all'export dei prodotti agroalimentari pugliesi ed in particolare dei prodotti tipici e cioè pasta di grano duro, olio extravergine di oliva e ortofrutta da consumo fresco.
La settimana del Bio prevede la realizzazione di un ciclo di 5 seminari che si svolgeranno prevalentemente nelle sedi delle Camere di Commercio di Puglia, con l'obiettivo di trasferire le novità salienti della riforma sul biologico a tutti i soggetti coinvolti in agricoltura.

Calendario degli interventi
05 maggio 2014, ore 16,30 c/o CdC di Bari - evento inaugurale
06 maggio 2014, ore 16,30 c/o CdC di Foggia
07 maggio 2014, ore 16,30 c/o CdC di Lecce
08 maggio 2014, ore 16,30 c/o CdC di Taranto
09 maggio 2014, ore 16,30 c/o IISS “E. Pantanelli” di Ostuni (BR)

Categorie: Green Life

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: