Incentivi alle rinnovabili dalle batterie low-cost

Pubblicato il: 05/09/2013
Autore: redazione GreenCity

I ricercatori del Massachusetts Institute of Technology di Boston presentano una nuova generazione di batterie ricaricabili low-cost che potrebbero riaccendere la corsa alle energie rinnovabili.

I ricercatori del Massachusetts Institute of Technology di Boston hanno messo a punto una nuova generazione di batterie ricaricabili low-cost che potrebbero riaccendere la corsa alle energie rinnovabili come per esempio l’eolico e il solare.
I risultati dello studio sono stati pubblicati su Nature Communications.
Nello specifico si tratta di batterie a flusso in grado di produrre e immagazzinare energia senza le membrane che normalmente vengono impiegate per separare i reagenti al loro interno.
Nelle batterie sono contenuti due liquidi – una soluzione di bromo e una di idrogeno – che vengono pompati attraverso un canale tra i due elettrodi per generare delle reazioni elettrochimiche che servono a produrre e immagazzinare energia.
È la prima volta che non sono state utilizzate delle membrane per separare i due liquidi, bensì è stato sfruttato il flusso laminare, un particolare fenomeno che ha permesso di far scorrere le due soluzioni in parallelo senza che provocassero reazioni indesiderate.
In questo modo è stato possibile superare 2 ostacoli importanti, ossia i costi troppo elevati e la scarsa affidabilità, che fino adesso avevano limitato lo sviluppo di questo tipo di batterie. Tali problemi erano riconducibili alle membrane, elementi piuttosto costosi e facilmente corrodibili per azione dei reagenti liquidi della batteria.
I ricercatori hanno inoltre sviluppato un modello matematico in grado di descrivere le reazioni chimiche che avvengono all’interno della batteria.
Si stima che il dispositivo possa produrre energia a 100 dollari per kilowattora, un costo certamente appetibile per le società di servizi pubblici.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: