▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Il prossimo 8 luglio aprirà Cape of Senses, hotel di lusso sul Lago di Garda

Pubblicato il: 30/06/2023
Autore: Redazione GreenCity
Tra 3 settimane sarà inaugurato lo SPA-Hideaway Cape of Senses, un panoramico Adults Only sulla sponda occidentale del Garda.
Cape of Senses aprirà il prossimo 8 luglio, ad Albisano sopra Torri del Benaco (VR), e punta a essere uno dei migliori hotel dove trascorre una vacanza esclusiva sul Lago di Garda, con 55 suites, 15.000 mq di superficie, una grande SPA con 2 piscine, oltre a 2 ristoranti, 450 mq di ambiente acquatico e un panorama incredibile sul Lago di Garda.
Lo SPA-Hideaway Cape of Senses (Adults Only, da over 14 anni), con pernottamenti minimo di tre notti, promette di soddisfare i 5 sensi, attraverso una cucina sostenibile ed eccellente, una cura meticolosa del corpo e dell’anima, vivendo in mezzo alla natura e ammirando il lago dall’estremità Nord fino a quella a Sud.
Il tema della sostenibilità avrà un ruolo centrale, dalla produzione di energia sostenibile al concetto culinario, incentrato su prodotti regionali e accuratamente selezionati. L'hotel si svilupperà su tre piani e le grandi vetrate, all'ingresso e nella zona bar, avranno il compito di trasportare la natura nello spazio interno.
L’Hideaway Cape of Senses (Adults Only) offrirà 450mq di ambiente acquatico, infatti, oltre alle due piscine, due suite avranno una piscina privata 6x3 metri (su di una terrazza di 100 mq) e altre due una jacuzzi (su di una terrazza di 80 mq). Inoltre, queste quattro suite saranno dotate di una struttura mobile per dormire guardando le stelle.

e7b53226445b62b6a976fb8e10eff0465f3a7d5311e8ff703b248332430af555
La SPA si svilupperà su due piani, di fronte a un giardino di 10.000 mq2 con olivi secolari. Ci sarà una zona Health & Beauty con una vasta selezione di trattamenti viso e corpo olistici, con sette salette a disposizione, un angolo Health Food, curato direttamente dallo Chef di Cape of Senses, e una grande SPA Library con limoni e ulivi dove rilassarsi e sentire i profumi della natura. Inoltre, a disposizione degli ospiti una palestra 130mq con vista panoramica e personal trainer, una Sala e una Piattaforma yoga all’aperto, per praticare e meditare immersi nel grande giardino.
All'ultimo piano i due ristoranti - Al Tramonto e l'osteria La Pergola - luoghi ideali per indimenticabili tramonti sul lago e per un piacere culinario di alto livello. La colazione e il pranzo saranno serviti sulla terrazza panoramica circondata da ulivi. L'orto e le erbe aromatiche dell'hotel forniranno gli ingredienti più freschi e anche la carta dei vini sarà legata ai produttori del territorio.
Alla guida dei due ristoranti ci sarà Francesco Pavan, trentenne, stella emergente dell’alta cucina italiana. Pavan cercherà, sulle rive del lago di Garda, la definitiva consacrazione di una già intensa carriera, nonostante la giovane età, iniziata come pasticciere all’Antica Osteria Cera di Lughetto (VE) e poi presso Il Ridotto, sempre di Venezia. Da quel momento tante impegnative sfide come quella accanto a Heinz Beck, alla Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri (RM) e al Castello di Fighine (SI), e quella al ristorante dell’Armani Hotel di Milano. Poi ancora a Parma da Inkiostro, con Terry Giacomello, per una cucina avanguardista, sous chef al ristorante Oro del Belmond Hotel Cipriani all’isola della Giudecca (VE) con Davide Bisetto, fino al Rosapetra Spa & Resort di Cortina (BL). Ultima esperienza, in ordine cronologico, in Val d’Aosta, a capo del progetto culinario del rinnovato Crest Alpine Lodge & Spa di Champoluc.
Presso i due ristoranti del Cape of Senses, “Al tramonto” e la “La Pergola”, Pavan sfrutterà quello che le sponde del lago sono in grado di offrire, in una miscela di tradizioni culinarie che sfoceranno in piatti tradizionali e innovativi. I produttori dovranno, quindi, osservare una certa filosofia di lavoro e questo si tradurrà nella scelta prevalentemente di allevamenti estensivi, a terra, senza ogm, con alimentazioni rispettose dell’ambiente, coltivazioni principalmente biologiche e locali, preferenza di imballaggi in carta, riutilizzabili, riciclabili o riciclati e vuoti a rendere, rispetto a plastica e imballaggi a perdere.
In futuro, ci saranno diverse attività legate alla cucina che portino l’ospite a contatto con la stessa, come le cene a 4 mani con l’affiancamento di altri chef, le cene sensoriali all’aperto per godere del panorama e della natura, le visite ai produttori locali alla scoperta delle eccellenze del territorio.
Tanti saranno anche i servizi a disposizione degli ospiti e le attività “personalizzabili” (in base alle esigenze degli ospiti) anche culturali e di outdoor.
L’esclusivo hotel porta la firma dei famosi architetti Hugo e Alessia Demetz che hanno voluto creare un suggestivo palcoscenico sul Lago di Garda. Infatti, Torri del Benaco si trova sulla sponda est del Lago di Garda, direttamente sulla strada Gardesana Orientale. Con poco più di 3.000 abitanti, la città portuale è una delle località più piccole della zona e unisce tutti i vantaggi del lago in un’area piuttosto circoscritta. Nei vicoli caratteristici si trovano negozi, boutique e ristoranti autentici. La giornata di vacanza si può concludere serenamente con un limoncello sul lungolago.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag: Green life

Canali Social: