L’altra parte di Lana in Alto Adige: un paradiso tutto da scoprire

Pubblicato il: 01/12/2022
Autore: Redazione GreenCity

Da qualche anno esiste il sentiero circolare Knottnkino, che collega le spettacolari piattaforme panoramiche delle tre cupole di porfido rosso Rotstein, Beimstein e Timpfler Knott.

La regione di Lana comprende un territorio ad una decina di chilometri a sud di Merano, con i centri di Lana – il principale - e FoianaMonte San Vigilio e Cermes, che si trovano ad ovest del fiume Adige e da Gargazzone e Postal, che invece sono ad est dell’Adige, ai piedi del Monzoccolo, un costone delle Alpi Sarentine. Pur essendo meno conosciuta e frequentata dell’altra, questa è una zona dei dintorni di Lana altrettanto interessante, che offre una grandissima varietà di percorsi per fare trekking.
Postal è una meravigliosa località di villeggiatura, con varie possibilità di soggiorno e un’ampia offerta culinaria, che sorge tra meleti e aree naturali protette. Il suo nome deriva dal castello omonimo costruito da Volkmar von Burgstall (in italiano Postal), di cui ormai restano solo le rovine.
Una bella passeggiata che parte da Postal è il percorso circolare da sopra la chiesa parrocchiale, camminando per parte del sentiero forestale “Graf-Volkmar-Weg” lungo il percorso masi; svoltando a sinistra, dopo una parte in salita, il sentiero nel bosco passa davanti alle osterie Wieslerhof e Kofler, da cui la strada riconduce al punto di partenza.
Percorrendo per intero (circa 2.5 km) il Graf-Volkmar-Weg, attraversando un grande bosco di latifoglie, si può scegliere di fare il “percorso ginnastico”, che si trova nella parte meridionale della passeggiata, con varie stazioni e spiegazioni di diversi esercizi.
Da Postal, inoltre, parte una funivia che in soli 5 minuti porta sull’altopiano di Verano (Altopiano del Salto), una delle località più soleggiate dell’Alto Adige, un vero paradiso per gli escursionisti, anche d’inverno. I sentieri sono vari e per chiunque: dai più semplici per tutta la famiglia, a quelli più impegnativi da percorrere a piedi, con gli sci o le ciaspole.
Un'altra destinazione particolarmente suggestiva, raggiungibile attraverso la funivia di Postal-Verano è la terrazza panoramica Knottnkino (in dialetto altoatesino Knottn significa “roccia” e Kino in tedesco “cinema”) sul monte Rotstein, un cinema all’aperto sull’Altopiano di Verano che offre una vista spettacolare. I 30 posti a sedere permettono agli escursionisti di riposare, godendosi lo spettacolo che questo cinema naturale ha da offrire: l’intera Valle dell’Adige, le vette del Gruppo di Tessa, la terrazza del monte Penegal e il Corno Bianco. Da qualche anno, inoltre, esiste il sentiero circolare Knottnkino, che collega le spettacolari piattaforme panoramiche delle tre cupole di porfido rosso Rotstein, Beimstein e Timpfler Knott.
I corridori sportivi di montagna possono affrontare lo stesso dislivello superato dalla funivia, di circa 1000 metri, percorrendo l’itinerario “Sunnseitn” (letteralmente “lato soleggiato”), dalla stazione a valle della funivia di Postal fino a Verano (1200m). Per non caricare troppo le gambe e soprattutto le ginocchia, per la discesa ci si può servire della funivia Postal-Verano.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: