Babonbo, il marketplace che facilita le vacanze con bebè a bordo e riduce gli sprechi

Pubblicato il: 27/06/2022
Autore: Redazione GreenCity

La piattaforma di sharing economy permette alle famiglie in viaggio di noleggiare attrezzature per bambini che vengono consegnate da famiglie e negozi locali direttamente nei luoghi di destinazione, in aeroporto, in hotel o centro città ed allo stesso tempo ridà vita a passeggini, seggiolini per auto, culle e molti altri prodotti per l’infanzia in disuso tutelando l’ambiente.

Con l’estate alle porte è tempo di pensare alle meritate vacanze. Ma se si viaggia con bambini piccoli la situazione si complica. Sia per una gita fuori porta di qualche giorno che per un itinerario di viaggio più lungo al mare, in città o in montagna,  il primo pensiero che frulla nella testa di un genitore è come riuscire a partire in auto, treno o aereo pieni di bagagli portandosi dietro passeggini, giocattoli, culla e tutto il necessario per il bebè. Per questo motivo, i genitori spesso, durante le vacanze, sono costretti a rinunciare al comfort e sicurezza che hanno a casa oppure devono cercare soluzioni last minute, spesso ricomprando gli stessi articoli ogni volta anche nel luogo di destinazione.
Come fare? La soluzione arriva da Babonbo, (Baby on Board) la piattaforma innovativa che permette di noleggiare in oltre 100 città, culle, passeggini, seggiolini per auto giocattoli ed altre attrezzature per bambini che vengono recapitati direttamente nelle mete di viaggio e nei luoghi di destinazione prescelti come hotel, aeroporti, parchi, centro città o stazione da famiglie o negozi locali.
Oggi Babonbo è presente in oltre più di 100 città in tutta Europa, tra cui Milano, Firenze, Londra, Istanbul, Parigi ed ha all’attivo oltre 700 clienti serviti e 170 fornitori locali sulla piattaforma.  
Grazie al sito e all’app di Babonbo, disponibile su Google Play e Apple Store, le famiglie possono inserire la destinazione e il periodo di permanenza, come si fa quando si prenota un volo o un hotel, quindi scegliere di noleggiare tra la strumentazione disponibile come culle, passeggini, seggiolini auto e set pappa, quella preferita in base a marca, età o prezzo e stabilire con il fornitore dove farsela consegnare.
 Babonbo punta quindi a fornire un approccio sostenibile di sharing economy perché mette in contatto genitori che hanno attrezzature baby in ottimo stato ma che non le utilizzano più con famiglie che vogliono viaggiare insieme ai piccolissimi e mantenere la valigia leggera. 
Le attrezzature per bambini possono essere molto costose e qualcosa in cui i genitori devono investire regolarmente. Gli acquisti costanti si traducono in un aumento della produzione di beni, che a sua volta porta a maggiori sprechi. Questo ha un impatto diretto sul pianeta e aumenta drasticamente l’impronta ecologica.
Babonbo fornisce un’opportunità tramite il noleggio di rendere il consumo dei prodotti per bambini più conveniente e rispettoso dell'ambiente.
 Proprio per questo motivo, Babonbo fornisce anche un servizio aggiuntivo di noleggio a lungo termine di accessori e attrezzature di alta qualità per bambini, chiamato Babonbo Home che spedisce in tutta Italia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: