Pasqua a Merano: le antiche tradizioni da rivivere in vacanza

Pubblicato il: 23/02/2022
Autore: Redazione GreenCity

Uova dipinte, giochi, tradizioni a tavola e tante altre cose da scoprire ad Aprile.

A Merano, e in tutto l'Alto Adige, la Pasqua è un momento molto sentito e vissuto con gioia e condivisione.
Quest'anno sarà celebrata Domenica 17, e un buon consiglio che proponiamo è quello di trascorre delle vacanze pasquali a Merano anche per scoprire le antiche usanze e tradizioni che accompagnano questi giorni in tutto il territorio sudtirolese.
Vediamo insieme le più particolari.

A Tavola: Il pane di Pasqua
L'impasto per il tradizionale pane di Pasqua richiede del tempo e poi tutto sarà pronto per cuocerlo nel forno, riempendo l'aria col profumo di anice. Da tradizione in Alto Adige a Pasqua si mangia anche un pane dolce, il "Fochaz" che viene regalato ai bimbi dai padrini e dalle madrine del battesimo. La forma è quella della gallina per le bambine e del coniglio per i maschietti.

Ingredienti per 4 persone:
400 g farina di grano tenero tipo 00
200 ml latte
40 g burro
60 g zucchero

Preparazione:
Impastare tutti gli ingredienti e lavorare molto bene il composto fino a ottenere una pasta uniforme. Coprire e lasciare lievitare per 20 minuti. Creare una pagnotta rotonda e lasciare lievitare per altri 10 minuti nello stampo da forno. Schiacciare la pagnotta per ridurne lo spessore. Lasciare lievitare per altri 40 - 50 minuti. Abbellire la superficie con il disegno di una stella e spennellare con acqua. Mettere nel forno preriscaldato. Tempo di cottura: ca. 25 min. a 200°C, in forno termoventilato la temperatura deve essere di 180°C.

Per decorazione: Le uova colorate
Secondo le più antiche tradizioni le uova di Pasqua si colorano il Giovedì Santo.
I metodi di colorazione sono diversi, dall'utilizzo del brodo vegetale alle bucce delle cipolle rosse.
Per colorare le uova con il brodo vegetale bisogna prima far bollire le uova nell'acqua per 8-10 minuti. Successivamente bisogna far bollire le parti vegetali in poca acqua, con qualche goccia di aceto, per circa 40 minuti. Dopo aver filtrato il brodo, bisogna immergere le uova, per un tempo variabile in base all'intensità del colore che si vuole ottenere.
Le piante che danno colore sono: le bucce di cipolla per il rosso-marrone, le barbabietole per il rosso rosso-viola, le bacche di sambuco per il grigio-blu, i fiori di camomilla per il giallo, gli spinaci per ottenere il verde.

Il gioco di Pasqua: il Pecken
Le uova sono pronte. "Testa o culetto? Quale lato vincerà?". Si prendono in mano due uova sode, si stringono nel pugno lasciando scoperta solo l'estremità: una contro l'altra. Quella che rimane intera vince! Il trucco? Coprire con la mano la più larga superficie dell'uovo possibile.

La cesta di Pasqua
Altro momento di grande emozione è la preparazione della tradizionale cesta pasquale per portare il cibo. Pane e prosciutto, rafano, vino bianco e uova colorate. La domenica di Pasqua la cesta è portata in chiesa per essere benedetta.
Tornati a casa tutto viene degustato in famiglia, come tradizionale antipasto di Pasqua.
Poi il pranzo prosegue con altri piatti tipici della cucina altoatesina, come asparagi con salsa bolzanina, agnello, o pecora con gli occhiali della Val di Funes, e infine, per i bambini, la ricerca delle uova al cioccolato.

Evento pasquale a Merano
Il Lunedì dell'Angelo (Pasquetta), come da tradizione si svolgerà la 124a Edizione delle Corse Tradizionali dei cavalli Haflinger.
I cavalli Haflinger, dal manto sauro e dalla bionda criniera, sono una razza equina tipica della zona e correranno, all'Ippodromo di Merano (programma a partire dalle ore 11.00), a partire dalle ore 13.00. L'inizio delle corse sarà preceduto da una sfilata (alle ore 10.00) dei partecipanti con bande e gruppi folcloristici lungo le vie del centro.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: