IBM e eProvenance lanciano VinAssure, blockchain per sicurezza ed efficienza dalla cantina alla tavola

Pubblicato il: 11/12/2020
Autore: Redazione GreenCity

VinAssure è progettata per innovare l’ecosistema della filiera vinicola, aumentare la tracciabilità e la redditività del settore e permettere la condivisione rapida e sicura dei dati sui prodotti, dalla cantina alla tavola.

IBM ed eProvenance, azienda specializzata nel monitoraggio e nell’analisi della catena di distribuzione del vino, hanno annunciato la disponibilità di VinAssure, una nuova piattaforma basata su tecnologia blockchain IBM che permette di tracciare l’intera filiera vinicola, dal vigneto alla tavola, in modo efficiente e sicuro.
Trasparenza, responsabilità, condivisione rapida di dati sono le caratteristiche principali di VinAssure, che aiuta i migliori produttori di vino al mondo a rispettare metodologie rigorose per evitare errori lungo la supply chain, a causa di informazioni inesatte o condizioni di trasporto improprie.
VinAssure è progettata per dare vita a un nuovo ecosistema dell'industria vinicola e offrire ai consumatori maggiori informazioni sui prodotti, in modo che i vini acquistati soddisfino le loro aspettative.
VinAssure gira su IBM Cloud ed è sviluppata su IBM Blockchain Transparent Supply, progettata per utilizzare tecnologie avanzate come blockchain, AI e cloud per ottimizzare l’intera filiera con benefici per tutti gli attori che ne fanno parte.
VinAssure connette produttori di vino, venditori, importatori, trasportatori, distributori, ristoranti e rivenditori, per contribuire ad aumentare la tracciabilità, l'efficienza e la redditività, anche grazie alla possibilità di condividere i dati in modo efficiente e sicuro.
Il primo brand ad aver aderito a VinAssure è De Maison Selections, importatore statunitense di vini, sidro e liquori di origine responsabile di produttori indipendenti spagnoli e francesi. Grazie all’adozione di VinAssure, tutti gli attori della filiera, inclusi i consumatori, potranno accedere a tutte le informazioni riferite ai prodotti che vengono validate e custodite attraverso la tecnologia blockchain. Utilizzando identificatori esistenti, come un QR code sulla bottiglia, sarà quindi possibile conoscere, ad esempio, la provenienza del vino, i diversi profili aromatici e dati inerenti gli standard normativi per la certificazione biologica, biodinamica o di sostenibilità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: