In Portogallo il ponte pedonale sospeso più lungo al mondo: 516 metri tra le nuvole

Pubblicato il: 29/10/2020
Autore: Redazione GreenCity

Questa camminata "nel vuoto", della durata di circa 10 minuti, permette di ammirare il fiume Paiva che percorre la valle, l’incredibile gola di Paiva e la cascata di Agueira.

In Portogallo è nato 516 Arouca, il ponte pedonale sospeso più lungo al mondo, con un’altezza di 175 metri dal fiume, 516 metri di lunghezza (misura da cui deriva il nome della struttura) e 1,20 metri di larghezza. 516 Arouca è un’opera ingegneristica perfetta per impavidi avventurieri: con oltre mezzo chilometro di lunghezza, infatti, è il ponte tibetano pedonale più lungo al mondo (record precedentemente detenuto dal ponte sospeso Charles Kuonen, in Svizzera).
L’opera realizzata con cavi e reti metalliche che permettono a chi lo percorre di intravedere la natura sotto ai propri piedi, è sospesa fra due torri di cemento a forma di V, alte circa 35 metri, e al centro presenta una leggera depressione, tipica di questo genere di attrazioni. Chi deciderà di avventurarsi in questa camminata "nel vuoto", della durata di circa 10 minuti, potrà godere di vedute mozzafiato ammirando il fiume Paiva che percorre la valle, l’incredibile gola di Paiva e la cascata di Agueira. E sembrerà di camminare sospesi tra le nuvole. 
L’idea del ponte sospeso, progettato dallo studio di architettura Itecons e finanziato da fondi Europei, è nata quattro anni fa, nel 2016, ma la sua costruzione è iniziata solamente un anno dopo, nel 2017. Dopo tre anni di lavoro e un cambio di ubicazione a causa di problemi geologici che hanno reso difficile la realizzazione dell’opera, ora il ponte è realtà e si prevede una apertura ristretta al pubblico già a partire dal mese di novembre (per le prenotazioni visitare il sito www.ponte516arouca.com). 516 Arouca è di estrema importanza perché sarà un mezzo anche per valorizzare e promuovere il patrimonio culturale e naturale della zona, la biodiversità del parco e della regione, oltre che a dare un’importante spinta all’economia della regione. Inoltre, il ponte diventa un vero e proprio biglietto da visita per il Portogallo e per la sua grande innovazione nei progetti di ingegneria civile.
Il ponte si trova ad Arouca, un comune del Portogallo, non lontano dall’affascinante Porto e si aggiunge a tutta una serie di attività che si possono fare in questa particolare zona. Visitare Arouca significa immergersi nella natura più autentica: proprio qui si trova il Geoparco di Arouca, un parco riconosciuto dall’UNESCO nel 2009 per il suo patrimonio geologico di straordinaria importanza. Questo autentico museo all’aperto è anche il luogo perfetto per la pratica di alcune attività sportive come il canyoning, kayak e arrampicata. Nelle vicinanze di Arouca si trovano le spiagge fluviale di Areinho e Vau e i villaggi di Alvarenga, Canelas ed Espiunca. Il Portogallo non è quindi solamente sinonimo di onde travolgenti che vengono domate da surfisti audaci, dolci in grado di tentare qualsiasi turista, monumenti che regalano tuffi nel passato e un clima che permette di godersi questa meta tutto l’anno. 516 Arouca offre un altro valido motivo per cui vale la pena progettare un viaggio all’insegna dell’adrenalina in terra lusitana. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Canali Social: