Singapore, la 'città giardino'

Pubblicato il: 21/10/2020
Autore: Redazione GreenCity

Dal Feng Shui al Singlish, alcune curiosità per conoscere meglio Singapore, città con quasi la metà della superficie coperta da aree verdi.

Oltre all’isola principale dall’inconfondibile forma di diamante e che ospita il cuore pulsante della città-stato, Singapore è formata da molte altre isole tra cui Sentosa, conosciuta per gli Universal Studios e i suoi parchi del divertimento, Pulau Ubin un paradiso immerso nella natura oppure St John's Island e Sisters' Islands. Alcune di queste sono addirittura inabitate! 
La statua del Merlion è il simbolo indiscusso di Singapore, infatti, fino al 1997 è stato il logo della città-stato e compare ancora oggi nei souvenir ufficiali.
Si tratta di una scultura alta più di 8 metri e mezzo che rappresenta una creatura con testa di leone e corpo di pesce: esso deriva infatti dalla fusione delle parole mermaid (sirenetta) e lion (leone). Alla sua figura è legata la leggenda popolare sul Sang Nila Utama, principe di Sumatra.
Secondo la leggenda, il nome sanscrito "Singapura, appunto "Città del Leone" è stato dato a questa terra dal principe di Sumatra, che durante una battuta di caccia avvistò una strana creatura che si muoveva rapidamente, identificata come un leone. Data l’assenza di leoni in quell’area, si crede che in realtà si trattasse di una tigre, in quanto le tigri si trovavano allo stato brado a Singapore, fino agli anni '30 del secolo scorso.

Durante una visita a Singapore non ci si dovrebbe sorprendere nel caso si sentissero i singaporiani aggiungere esclamazioni come 'lah' e 'leh' alle loro frasi. Il Singlish, il colorato slang locale, è parte integrante della conversazione quotidiana tra i gli abitanti della città-stato.
Si tratta di una collezione di slogan e linguaggi colloquiali che influenzano l’Inglese grazie al multiculturalismo di Singapore, ecco quindi che nasce questo slang dove il singaporiano si fonde con l’Inglese. 
Inoltre, i singaporiani tendono anche a riferirsi a sconosciuti come "ziette" e "zii", "aunties" and "uncles" in inglese: un modo simpatico di rivolgersi ai signori e alle signore più anziani. Attenzione però ad usare questi termini con saggezza, perché possono connotare l'età del destinatario.

Nonostante i suoi scintillanti grattacieli e il suo aspetto futuristico, Singapore è una città ricca di ampi spazi verdi. Viene chiamata anche "Città giardino", infatti, quasi la metà della superficie di Singapore è coperta da aree verdi. Oltre ai numerosi parchi e giardini si possono esplorare aree verdi nei luoghi più insoliti, come il Parkroyal on Pickering, noto per il suo concetto di "hotel in giardino" e per il suo spettacolare giardino verticale a cascata di quattro piani.
Ma non è tutto. Si possono vistare anche diverse riserve naturali caratterizzate da una biodiversità molto ricca. La riserva naturale di Bukit Timah, in particolare, si dice che contenga più specie arboree in un singolo ettaro rispetto al numero totale di specie arboree presenti in Nord America.
Inoltre la prima cascata artificiale è stata costruita proprio a Singapore nel 1971 a Jurong Bird Park, come afferma la Wildlife Reserves Singapore, organizzazione dedicata alla protezione della biodiversità nel sud-est asiatico. Con un'altezza di 30 metri, si dice che sia la cascata più alta all’interno di una voliera.
Ma non è tutto, il magnifico parco di Gardens by the Bay, ospita al suo interno la serra Cloud Forest, dove si trova una cascata interna di 35 metri, fulcro del sorprendente giardino, progettato per ospitare la vita di numerose piante tropicali.
Nessun viaggio a Singapore è completo senza una visita alla cascata interna più alta del mondo: ospitata nel complesso del Jewel Changi, Aeroporto di Singapore, la Rain Vortex si erge a 40 metri ed è circondata da un lussureggiante giardino interno.

Non tutti sanno poi che alcuni dei più grandi edifici e architetture di Singapore sono stati costruiti secondo il feng shui, un insieme di pratiche di interpretazione del paesaggio, delle forme delle costruzioni e degli spazi interni, allo scopo di attirare energia positiva.
Secondo questa disciplina orientale, ad esempio, la posizione di Marina Bay Sands si troverebbe nella confluenza di un forte flusso di energia positiva. Il resort si affaccia sul distretto finanziario del paese, considerata zona di prosperità per il Marina Bay Sands e per la città, e la piscina a sfioro è ritenuta in armonia con l'ambiente circostante. La struttura dell’ArtScience Museum, considerato un capolavoro architettonico, ricorda invece un fiore di loto, simbolo di illuminazione, crescita e fortuna; le cinque torri del Suntec City, simboleggiano le dita di una mano sinistra e nella mano si trova la Fontana della Ricchezza, "Fontain of Wealth", la cui acqua scorre verso il basso, accumulando energia positiva e prosperità. 
Altra struttura degna di nota modellata da concetti feng shui è la Singapore Flyer, la grande ruota che offre ai visitatori un bellissimo panorama dello skyline di Singapore. La ruota è configurata in modo da girare verso l'interno della città, in modo da portare fortuna e prosperità al paese. 

Infine Singapore è la sede del primo zoo notturno del mondo. Il Night Safari infatti offre un'esperienza in notturna, unica e memorabile. Inaugurato nel 1994, il parco di 35 ettari, è concepito in chiave moderna e ospita oltre 1.000 animali che vivono liberi nei loro habitat notturni naturalistici. Il parco offre la possibilità di ammirare gli animali e le principali attrazioni attraverso un piccolo tram, un tour divertente ideale per grandi e piccoli. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: