Valtellina: degustazioni in cantina ed eventi alla scoperta delle eccellenze vitivinicole del territorio

Pubblicato il: 09/09/2020
Autore: Redazione GreenCity

Sin dai tempi più antichi la viticoltura è stata simbolo di questa zona, definita come "eroica" a causa delle fatiche, dei rischi e dell’enorme lavoro che il paesaggio in forte pendenza richiede.

La località di Tirano, insieme al territorio che la circonda, è conosciuta per le sue bellezze naturali uniche, le sue località ricche di storia e cultura, i suoi sapori che parlano di tradizione, ma anche e soprattutto per il vino: il vero "gioiello rosso" di questa terra. 
Ogni pendio impervio della valle è stato trasformato in terrazzamenti per la coltivazione delle viti creando così un paesaggio unico, caratterizzato da file di muretti a secco che, in completa armonia con la natura circostante, grazie alla qualità del terreno e al clima ideale della valle, contribuiscono a donare caratteristiche uniche ai vini valtellinesi: dal colore rosso rubino dello Sforzato ("Sfursat" in dialetto) ottenuto dalle migliori uve di Nebbiolo, fino ai profumi fruttati e intesi del Valtellina Superiore DOCG prodotto in 5 sottozone: Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno e Valgella. 
In onore di questi "tesori", anche quest’anno la città di Tirano ospita la sesta edizione del rinomato festival del vino "Eroico Rosso – Sforzato Wine Festival" (11-13 settembre 2020), un fine settimana per assaporare la Valtellina a 360 gradi: degustazioni, musica, incontri alla scoperta delle eccellenze del territorio, itinerari fra gli straordinari terrazzamenti vitati e nell’incantevole centro storico, visite guidate nei palazzi ed esperienze culinarie. 29 cantine vinicole produttrici di Vino Sforzato, da quelle storiche alle più giovani ed emergenti, offrono degustazioni dei loro vini più pregiativi in tre eleganti location del centro storico tiranese: Palazzo Salis, Palazzo Merizzi e Palazzo Marinoni per creare il connubio perfetto tra enologia, cultura e accoglienza ed offrire ai visitatori un’esperienza fatta di storia, profumi, aromi e cultura che offre il territorio.
Per chi, invece, volesse unire il mondo del vino alla natura c’è la splendida Via dei Terrazzamenti: un percorso ciclopedonale lungo 70 Km che attraversa i vigneti da Morbegno a Tirano. Adatto a tutti, sportivi e amatori, è percorribile sia a piedi che in bicicletta, ed è immerso in una bellezza paesaggistica di straordinario impatto scenico dove è possibile sia fare una sosta lungo il percorso per concedersi un’ottima degustazione in cantina dei vini più pregiati, sia scoprire l’immenso patrimonio culturale che caratterizza la zona: chiese, siti preistorici, agriturismi e antichi borghi.
Il Tiranese ospita importanti case vinicole dove poter assaporare e degustare gli ottimi vini valtellinesi, alla scoperta delle più antiche tradizioni e dei sapori del territorio. Tenuta la Gatta, in prossimità di Bianzone, è una delle mete predilette degli amanti dei vini valtellinesi, uno storico e antico convento dove è possibile trascorrere qualche ora a contatto con la realtà vitivinicola locale e assaporare le inconfondibili uve Nebbiolo provenienti dai rinomati vigneti della Tenuta.
Da visitare in questa zona anche la Cantina Cà Bianche, una nuova e giovane azienda agricola che tramanda la passione e l’amore per il vino di generazione in generazione, dove è possibile degustare le eccellenze valtellinesi: lo Sforzato, il Rosso Doc e il Valtellina Superiore Docg, il tutto in una cantina con una splendida vista sulla valle e i terrazzamenti vitati circostanti. 
A Tirano si può visitare anche la Cantina La Grazia, dove l‘esperienza unita all’innovazione ha portato a piccole produzioni di viticoltura di montagna che hanno dato vita a vini tipici valtellinesi, ma anche vini bianchi, spumanti e rosé capaci di distinguersi per qualità, pregio e gusto inconfondibile.
Nella zona vecchia di Tirano, si trova la Cantina Contadi Gasparotti, un’azienda agricola giovanissima e a basso impatto ambientale dove è possibile assaggiare prodotti tipici e degustare vini di elevata qualità: un ambiente piacevole e familiare che unisce passione, tradizione gastronomica e creatività.
I vini valtellinesi, secondo la tradizione locale, sono sicuramente l’accompagnamento perfetto per il fiore all’occhiello della cucina tipica: i pizzoccheri. Per celebrare e onorare questo piatto storico, Teglio, ogni anno organizza il Pizzocchero D’Oro, una rassegna di eventi che, per tutti i weekend di settembre, celebra la bontà e la tradizione dei pizzoccheri dell'Accademia del Pizzocchero, unendo sapori e tradizione.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: