Estate in montagna a Rio Pusteria: tante attività a contatto con la natura

Pubblicato il: 27/05/2020
Autore: Redazione GreenCity

Il 20 giugno l'area turistica Rio Pusteria dà il via alla stagione estiva. Escursioni, avventure, visite guidate e oltre 30 malghe e rifugi tipici per una vacanza in totale sicurezza.

È la montagna la grande protagonista dell'estate 2020: dopo il lockdown la natura si riscopre luogo sicuro e attraente per una fuga dalla quotidianità. Con ampi spazi aperti e aria pura, infatti, anche l'area vacanze sci & malghe Rio Pusteria è ideale per un viaggio che rilassa corpo e mente: un territorio compreso tra la Valle Isarco e la Val Pusteria, incorniciato dalle Dolomiti, tra altipiani, pascoli e oltre 30 malghe tradizionali. Qui dal 20 giugno impianti, baite, attrazioni e strutture ricettive e di ristorazione sono pronti ad accogliere in sicurezza i loro ospiti. E grazie ad Almencard Plus la mobilità è gratis e sostenibile, inoltre un programma settimanale propone sport, visite guidate, corsi e momenti gourmet per ogni gusto ed età, nonché ingressi in oltre 90 musei dell'Alto Adige.
Caratteristiche baite, punti panoramici sulle vette dolomitiche, sentieri tematici e tante opportunità di praticare sport, dall'escursionismo alla bike, dalla pesca all'arrampicata, dal rafting al parapendio. L'area turistica Rio Pusteria riapre ai suoi ospiti garantendo le misure vigenti dopo la fine del lockdown, con esperienze da vivere appieno alla scoperta della natura incontaminata e delle tradizioni di Rio Pusteria.
Da non perdere le escursioni classiche che permettono di ammirare, fotografare o per i più esperti raggiungere la cima dei
Big Five, cinque meravigliose vette altoatesine: il Picco della Croce (3.132 m), Cima Cadini (2.888 m), Cima Seefeldspitze (2.715 m), Cima Gaisjoch (2.641 m) e Astjoch (2.194 m). D'obbligo una sosta a Malga Fane, un villaggio alpino unico nel suo genere a 1.739 m di quota sopra il paese di Valles: combinazione di natura e tradizione, luogo di partenza per innumerevoli escursioni e ottimo punto di ristoro. Tra le località da visitare a piedi o sui pedali anche Fundres, un paese pittoresco dove il tempo rallenta per un tuffo nel passato, l'Alpe di Rodengo-Luson, l'alpeggio più esteso d'Europa, e l'Altopiano delle mele Naz-Sciavez che deve il suo appellativo proprio agli sconfinati meleti che lo caratterizzano. Per una vacanza a misura di famiglia, i parchi in quota consentono esperienze di gioco dedicate ai bambini: sono il Parco del Sole Gitschberg, il Parco Avventura Jochtal e la zona ricreativa Bunker Spinga che tra scivoli, ponti, altalene, teleferiche, trampolini giganti e percorsi acquatici suggeriscono un contatto con la natura ludico e genuino.
Tra i
sentieri tematici, invece, adatti anche ai più piccoli escursionisti, non mancano percorsi dedicati a figure leggendarie e magiche, attraversando cascate, boschi incantati e ruscelli che invitano alla scoperta della flora e della fauna come il sentiero degli Elfi e o il sentiero di Ywein, da percorrere anche in passeggino. Mix di natura e tipicità, Rio Pusteria è anche sinonimo di cucina tradizionale e prodotti tipici: lo raccontano le oltre 30 strutture tra malghe, baite e rifugi che valorizzano i sapori altoatesini e sfruttano gli ampi spazi esterni per garantire una pausa ristoratrice all'aria aperta, autentica e sicura. Menù che spaziano dai taglieri di speck e formaggi di malga ai canederli, dal Kaiserschmarrn (tipica frittata dolce) al vino locale.
Per una vacanza completa L'area vacanze Rio Pusteria propone Almencard, uno strumento indispensabile per vivere il proprio soggiorno in questo territorio: la card, fornita gratuitamente dagli alberghi aderenti all'iniziativa, permette di usufruire gratuitamente delle cabinovie Gitschberg e Jochtal e del collegamento con l'Alpe di Rodengo-Luson (nella sua versione Plus sono gratuite anche la funivia Maranza, i viaggi in treno all'interno della regione, i bus cittadini e le funivie). In più mette a disposizione degli ospiti un programma settimanale di attività ed eventi che comprende tour con la e-bike, aperitivi in quota, visite a vigneti e fattorie didattiche, corsi ed escursioni in piccoli gruppi e molto altro, ma anche ingressi negli oltre 90 musei dell'Alto Adige e sconti per gli acquisti nei negozi aderenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: