Xpore: una soluzione che strizza l'occhio all'ambiente per tessuti a prova d'acqua

Pubblicato il: 16/01/2020
Autore: Redazione GreenCity

Xpore non solo stabilisce un nuovo standard per l'ecocompatibilità dal processo di produzione al prodotto finale, ma offre anche una vera traspirazione insieme all'impermeabilità.

BenQ Materials ha presentato Xpore, una nuova tecnologia innovativa per tessuti che resistano all'acqua ma che allo stesso tempo assicurino traspirabilità.
Xpore, una evoluzione del prototipo AirySektor sviluppato da BenQ Materials, vanta numerose possibilità di implementazione nel mondo dell'abbigliamento tecnico, della cura della casa e della medicina. La tecnologia Xpore è ideale per l'utilizzo con fibre naturali come seta, lana e cotone, ma si adatta anche all'utilizzo di fibre particolari richieste dai designer come la pelle.

La tecnologia Xpore è priva di pericolosi PTFE/PFCs (Politetrafluoroetilene e Perfluorocarburi). La tecnologia Xpore fornisce anche processi completamente privi di solventi chimici dalla produzione di membrane alla laminazione. 
Le innovazioni della membrana di BenQ Materials ora controllano l'umidità con 10 miliardi di nano-pori per pollice quadrato - ciascuno 20.000 volte più piccolo di una goccia d'acqua e 200 volte più grande di una molecola di vapore acqueo - per mantenere asciutto e comodo in tutte le condizioni chi lo indossa. 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: