Capodanno e cani: i consigli del veterinario per proteggerli dallo stress dei botti

Pubblicato il: 30/12/2019
Autore: Redazione GreenCity

Tra i consigli: una passeggiata pomeridiana preparerà il cane allo stress della serata, facendolo arrivare più rilassato.

Il 2020 è alle porte ma, come ogni anno, quello che per molti rappresenta un momento di festeggiamento rischia di trasformarsi in un incubo per gli animali domestici - cani in particolare - e per i loro padroni. Petardi, fuochi d'artificio e botti di capodanno, infatti, scatenano nei "quattro zampe" una naturale reazione di panico, un vero e proprio stress che può addirittura far perdere l'orientamento all'animale o indurlo a una fuga.
Ridurre ai minimi termini le "esplosioni" di capodanno, limitando l'uso dei petardi nei dintorni dell'animale, rimane il rimedio migliore, ma purtroppo non sempre realizzabile.
Ecco quindi i suggerimenti della dott.ssa
Alessandra Calini, veterinaria di riferimento di Dog Heroes (www.dogheroes.it) - la startup milanese che propone un servizio di cibo fresco per cani, basato su piani alimentari personalizzati, ideati da veterinari nutrizionisti e già porzionati per essere serviti - per proteggere i nostri amici a quattro zampe dallo stress dei petardi natalizi: «Il primo consiglio è sicuramente di iniziare a preparare il cane dal pomeriggio, portandolo fuori a fare un bel giro di passeggiata o di corsa; questo aiuterà il nostro amico ad arrivare più rilassato alla serata. Se il cane è molto ansioso, è consigliabile anche fargli fare un pasto leggero prima che inizi il trambusto - spiega la dott.ssa Alessandra Calini - Durante le ore più rumorose, se il cane riesce a gestire l'ansia, il consiglio è di chiudere bene le tapparelle, isolare l'appartamento con tv o musica e interagire con loro e tranquillizzarli con naturalezza. I cani iperfobici non devono essere mai lasciati da soli».
«La cosa migliore, comunque
- conclude Alessandra Calini - resta anticipare il problema, lavorando 'insieme' al proprio cane e al veterinario durante i restanti 364 giorni dell'anno, per rendere l'animale più sicuro di sé e in grado di sopportare rumori e scoppi improvvisi.»

I consigli per proteggere il cane dai botti di capodanno:
  • Preparalo alla serata facendo una passeggiata pomeridiana
Una passeggiata pomeridiana preparerà il cane allo stress della serata, facendolo arrivare più rilassato.
  • Fargli fare un pasto leggero prima che inizi il trambusto
Ricordarsi di far mangiare e bere il cane diverse ore prima dello scoppio dei petardi: durante i picchi di rumore, il cane potrebbe avere fastidi allo stomaco, causati dall'ansia o dall'eccessivo movimento.
  • Preparare la sua tana
Creare un'area tranquilla e allenare il cane ad associarla ad un ambiente felice, portando lì i suoi giochi e la sua coperta preferiti. Assicurarsi di togliere dalla circolazione qualsiasi oggetto che potrebbe ferirlo, ed evitare di posizionare la tana vicino a troppi mobili.
  • Bisogna distrarlo
Per ridurre l'impatto del rumore improvviso causato dall'esplosione di botti e fuochi d'artificio, è meglio lasciare la TV o la radio accesa, in modo da coprire o confondere eventuali rumori provenienti dall'esterno.
  • Comportarsi con naturalezza
Rimanere calmi. I cani sono animali molto sensibili, se noteranno che il proprio padrone è preoccupato potranno insospettirsi. Bisogna intrattenerlo, muoversi in modo sereno e composto e sforzarsi di trasmettergli calma e sicurezza: un atteggiamento agitato da parte rischierebbe di confermare le sue paure e le sue ansie. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: