Natale al maso con Gallo Rosso:tradizioni, calore familiare e la autentica magia del Natale

Pubblicato il: 05/12/2019
Autore: Redazione GreenCity

In questo periodo, inoltre, è molto caratteristico visitare i mercatini natalizi, che in Alto Adige sono moltissimi oltre a quelli più conosciuti, alcuni dei quali sono anche in prossimità di masi Gallo Rosso.

Nell'immaginario collettivo il periodo del Natale è fatto di momenti felici in famiglia, di sorrisi e risate, di luci di candele, di ambienti caldi in contrasto con il freddo all'esterno, dove la neve cade andando ad aumentare quella già posata, soffice e abbondante. 
Questa atmosfera da sogno può diventare realtà scegliendo di trascorrere le vacanze natalizie in un maso Gallo Rosso in Alto Adige. Godersi il caldo degli appartamenti arredati in legno, ammirando lo spettacolo della neve fresca fuori, subito a disposizione per giocarci o per sciare, semplicemente aprendo la porta di casa e respirando così l'aria fresca e pulita dell'inverno.
Le vacanze di Natale in un maso Gallo Rosso sono dedicate soprattutto al relax, alla pace, al silenzio e a fare esclusivamente ciò che si preferisce: una passeggiata sulla neve, scialpinismo, sci di fondo, divertirsi con lo slittino, o solamente leggere un bel libro con un infuso caldo alle erbe aromatiche del contadino, davanti al calore scoppiettante del fuoco nel camino.
I bambini si possono divertire anche andando in stalla ad accarezzare le mucche, a dare da mangiare alle pecore e agli asini, oppure creando con la guida dei contadini dei graziosi lavoretti realizzati con materiali naturali che si trovano nei dintorni del maso, come stelle di paglia per decorare l'albero di Natale. 
Durante l'inverno infatti i contadini hanno molto più tempo libero da dedicare agli ospiti, organizzando per loro corsi di cucina, di intaglio, di bricolage. Un'altra attività divertente è preparare i dolci tipici natalizi come i Lebkuchen (biscotti speziati), gli Spitzbuben (i Monelli), un altro tipico biscotto ripieno della marmellata ricavata dalla frutta raccolta al maso in estate o lo Zelten. 
È molto coinvolgente anche quando i contadini raccontano ai loro ospiti le storie legate al Natale appartenenti alla tradizione contadina, come quella del Krampus, l'essere demoniaco che accompagna San Nicola per servirlo o della benedizione dei 3 Re Magi, che bussano per benedire la casa in cambio di un'offerta, scrivendo sulla porta con un gessetto benedetto il numero dell'anno insieme alla scritta C+M+B, che sta per "Christus mansionem benedicat", ossia "Cristo benedica questa casa".
 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Canali Social: