Alto Adige: le tradizionali usanze legate all'autunno

Pubblicato il: 24/09/2019
Autore: Redazione GreenCity

L'autunno è il momento in cui giungono a maturazione l'uva, la mela e la castagna, tre frutti molto presenti e importanti in Alto Adige.

L'autunno è una stagione molto bella in Alto Adige. Oltre ai colori straordinari di cui si tinge il paesaggio, l'autunno è anche il momento in cui giungono a maturazione l'uva, la mela e la castagna, tre frutti molto presenti e importanti in Alto Adige.
La raccolta riempie di gioia i contadini che finalmente vedono realizzato il duro lavoro svolto nel corso dell'anno.  Nel caso dell'uva, la maturazione di questo frutto porta alla produzione dell'ottimo vino altoatesino, noto in tutto il mondo e, concomitante a questo processo, si svolge il Törggelen, l'antica usanza che trae le sue origini dal Medioevo. 
Sembra, infatti, che anticamente, quando i feudatari conferirono ai contadini il diritto di pigiare l'uva e di imbottigliare e vendere una parte del vino prodotto, una volta pronto il vino novello i contadini appendessero alla porta del maso delle frasche, detti appunto "Buschen", per invitare i passanti ad entrare e ad assaggiare il vino novello.
Da allora, il Törggelen non è solo un'occasione in cui mangiare bene bere del buon vino, ma è anche una tradizione con una forte connotazione di convivialità, di condivisione del cibo insieme ad amici, familiari e persone care. È un momento di festa e di allegria soprattutto nelle zone vinicole come la Valle Isarco e la Val d'Adige.
Il Törggelen, il cui nome deriva da "turculum", ossia "torchio" in latino,  avviene in questo modo: dopo una bella camminata, nelle serate che iniziano ad allungarsi, la gente del luogo si riunisce che in compagnia nelle stube dei masi o nei Buschenschanke, le osterie contadine Gallo Rosso che si trovano in una zona vinicola e che producono il loro vino, per gustare i piatti tradizionali altoatesini, preparati dai contadini con amore utilizzando i prodotti del maso. Per il Törggelen non possono mancare in tavola gli "Schlutzer", i tipici ravioli agli spinaci, i canederli al formaggio, la minestra d'orzo, la carne di maiale salmistratacostine di maiale, diversi insaccati, i crauti preparati secondo antiche ricette, accompagnati da vino novello ("Sußer" e "Nuier" – rispettivamente mosto e vino nuovo) e, a fine pasto, un piatto di krapfen (dolci con vari ripieni, di cui si riporta sotto la ricetta) e castagne fumanti.
La stagione del Törggelen viene inaugurata ai Buschenschänke del marchio "Gallo Rosso" il primo sabato del mese di ottobre (quest'anno sabato 5), accendendo il falò delle castagne (il Keschtnfeuer) e termina a fine novembre. Gli ospiti hanno l'opportunità di assistere a questa tradizione, mentre i contadini e le contadine raccontano del maso, del vino e delle caldarroste. 



Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Canali Social: