Sana 2019: a Bologna si parla del futuro del biologico

Pubblicato il: 06/09/2019
Autore: Redazione GreenCity

31a edizione per l’evento di riferimento per il comparto biologico e naturale in Italia. Superficie espositiva in crescita: 60.000 mq a disposizione degli oltre 1.000 espositori presenti.

Il biologico italiano piace. Piace all’estero – l’Italia è il primo esportatore dell’Unione europea con più di 2 miliardi di fatturato annui legati all’export di prodotti bio – e piace al mercato interno, che si posiziona al quinto posto nel mondo e al terzo in Europa per consumi nazionali.
L’Italia è leader globale per numero di aziende che trasformano i prodotti bio (18.000 imprese, 3.000 in più di Francia e Germania) ed è ai vertici europei per numero di imprese agricole biologiche (75.000). Dati che si associano alla crescente sensibilità nei confronti delle tematiche ambientali tra i consumatori, tanto che nel 2019 la spesa per i prodotti bio potrebbe abbondantemente superare il 4% della spesa alimentare complessiva.
L’attenzione alla sostenibilità trova riscontri in forte aumento anche nel settore cosmetico – orientato verso prodotti ecologici tanto nelle formulazioni quanto nel packaging – come pure in altre sfere della quotidianità – dal lavoro al tempo libero, dall’abbigliamento agli accessori, dal turismo alla mobilità – dove le scelte dei consumatori si fanno, di anno in anno, più responsabili.
Un quadro in costante evoluzione ma con un indirizzo chiaro, al cui interno si inserisce perfettamente SANA – Salone internazionale del biologico e del naturale, da 31 anni manifestazione di riferimento in Italia per il comparto, che espone esclusivamente prodotti certificati bio.
In programma a Bologna dal 6 al 9 settembre 2019, SANA è organizzato da BolognaFiere, in collaborazione con AssoBio e FederBio, con i patrocini del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo e con il supporto di ITA, Italian trade agency e il contributo di Cosmetica Italia.
Più di 1.000 le aziende presenti a SANA per un totale di 60.000 metri quadrati di esposizione distribuiti su 6 padiglioni (21, 25, 26, 28, 29 e 30), in crescita rispetto a quanto inizialmente previsto in virtù dell’ottimo andamento delle adesioni all’evento.

Tre i settori all’interno dei quali si sviluppa l’offerta espositiva:
• FOOD, con la partecipazione delle principali aziende del settore alimentazione biologica italiana e internazionale (pad. 28, 29 e 30);
• CARE&BEAUTY, lo spazio dedicato ai produttori di cosmetici biologici e naturali, prodotti per la cura del corpo, integratori alimentari, prodotti/servizi naturali per la cura della persona (pad. 25 e 26);
• GREEN LIFESTYLE, con la proposta di tecnologie, prodotti e soluzioni ecocompatibili, per uno stile di vita sano e responsabile (pad. 21).

L’edizione 2019 di SANA vede accresciuta la sua centralità per il mondo del biologico dallo svolgimento a Bologna il 5 e il 6 settembre dell’iniziativa DALLA RIVOLUZIONE VERDE ALLA RIVOLUZIONE BIO: due giorni di “Stati Generali del Bio”, con confronti ad altissimo livello chiamati a delineare le scelte strategiche per il futuro dell’agricoltura e di ambiti fondamentali come la sostenibilità, il rispetto dell’ambiente e il corretto utilizzo delle risorse. L’evento, promosso da BolognaFiere in collaborazione con FederBio e AssoBio, e con il sostegno di ITA, Italian trade agency, che intendono stimolare una riflessione sul ruolo del biologico per l’agricoltura italiana e sulla sua correlazione con fattori essenziali in chiave prospettica come: la biodiversità, la protezione delle acque e il climate change.

Si tiene poi a SANA la mostra sulle ultime tendenze del settore, con 950 referenze in esposizione suddivise in una percentuale del 44% per il settore Food, del 48% per il Care&Beauty e dell’8% per il Green Lifestyle. Un grande spazio, allestito al Centro Servizi di BolognaFiere, dove professionisti e pubblico potranno scoprire quanto di meglio la produzione biologica e naturale ha da offrire al comparto: un concentrato di innovazione che dà pienamente la misura della ricchezza e della varietà dei prodotti e dei servizi che le aziende espositrici sanno produrre e proporre. Un’iniziativa che non ha eguali in Italia, in cui creatività, ricerca e design si mettono al servizio della sostenibilità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Canali Social: