Rifò porta la moda 100% rigenerata a "Fa' la cosa giusta"

Pubblicato il: 27/02/2019
Autore: Redazione GreenCity

Presentata la nuova collezione P/E di teli mare e scialli in cotone rigenerato e organico, ipoallergenici, senza additivi chimici e con minimo utilizzo d'acqua nella produzione.

Rifò, il giovane brand pratese della moda ecosostenibile, debutta a Fa' la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Per l'occasione, la startup pratese presenta in anteprima la nuova collezione P/E di teli mare e scialli realizzati interamente in cotone rigenerato e organico, che verrà lanciata online durante il mese di marzo su www.rifo-lab.com
Creati artigianalmente nel distretto tessile di Prato, a telaio jacquard, gli scialli (disponibili in 9 diverse combinazioni di fantasia/colore), e i teli mare (in 18 combinazioni) sono confezionati con fibre tessili composte da 80% cotone rigenerato e 20% cotone organico, il che garantisce ipoallergenicità, nonché assenza di additivi chimici e minimo utilizzo d'acqua nella loro produzione. 
"Nei prodotti che presentiamo in fiera, così come nei capi della collezione P/E, non è presente nemmeno una piccola quantità di cotone vergine – racconta Niccolò Cipriani, founder di Rifò insieme a Clarissa Cecchi – questo perché è una delle fibre più inquinanti dell'industria tessile. Basti pensare che per la produzione di un capo in cotone vergine vengono utilizzati tra i 2700 e i 3200 litri d'acqua e un notevole quantitativo di pesticidi. Al contrario, per confezionare un telo mare Rifò in cotone rigenerato e organico, bastano solo 120 litri d'acqua e 1,5kg di scarti di cotone, che così vengono riciclati. Ma non solo, grazie a un innovativo metodo di produzione, siamo in grado di realizzare una t-shirt in cotone rigenerato e fibra tessile ricavata da 4-5 bottigliette di plastica che recuperiamo dal mare. Così diamo nuova vita ai tessuti, e combattiamo, nel contempo, l'abbandono di materiale plastico nell'ambiente". 
Grazie alla tecnologia innovativa adottata nel suo sistema di produzione, Rifò è in grado di trasformare scampoli di tessuto e vecchi abiti in nuovi indumenti che conservano le stesse qualità dei prodotti originali, riducendo, rispetto a un capo nuovo: del 90% l'uso di acqua, del 77% quello dell'energia, del 90% i prodotti chimici, del 95% le emissioni di CO2 e del 100% l'uso di coloranti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: