Luxury Slow Life: il fascino coloniale da vivere in Cambogia e Thailandia

Pubblicato il: 03/07/2018
Autore: Redazione GreenCity

La proposta KiboTours per un viaggio da sogno tra Siem Reap e Bangkok, passando per il Soneva Kiri di Koh Kood, uno dei resort più esclusivi dell’intera Asia.

Una nuova proposta da KiboTours, tour operator specializzato in Sud Est Asiatico, e dedicata a chi vuole vivere un’esperienza di grande lusso in resort e alberghi esclusivi: è Luxury Slow Life, con tappe che si snodano tra la Cambogia e la Thailandia. 
Ideale per un viaggio di nozze, ma non solo, l’itinerario privato è caratterizzato dalla scelta di strutture e ristoranti di altissimo livello, guida privata e trasferimenti in limousine verso le diverse località da visitare. Nella prima parte del viaggio, per visitare la regione del complesso monumentale di Angkor, si soggiorna al Grand Hotel Raffles, un vero gioiello di Siem Reap.
Leggendario, aperto dal 1932 e costantemente rinnovato, è circondato da sei ettari di giardino e vanta la piscina più grande del Paese. Gli arredi e gli ambienti sono stati conservati perfettamente, e qui si respira l’atmosfera raffinatissima di un tempo.
Spostandosi in Thailandia, sull’isola di 
Koh Kood per un soggiorno dedicato al mare, si scende invece al Soneva Kiri, a ragione considerato uno dei resort più lussuosi dell’intera Asia. Qui ci sono un maggiordomo e un’auto elettrica sempre a disposizione, e ci si può godere appieno la natura: l’isola, poco frequentata dal turismo di massa, è un vero paradiso le cui parole chiave si possono riassumere in slow e barefoot. Relax, intimità e servizi cinque stelle plus per un soggiorno indimenticabile.
L’ultima tappa del viaggio, 
Bangkok, si raggiunge con un volo privato organizzato dal resort, destinazione il Peninsula Hotel, struttura chic e sofisticata tra le migliori della città, e situata sulla riva del fiume Chao Praha. La durata prevista è di 15 giorni (e 12 notti) con quotazioni su richiesta.

Categorie: Green Life

Tag:

Canali Social: