Tour del Cilento: parco nazionale, Oasi WWF, coste bandiere blu e cibi D.O.P.

Pubblicato il: 14/05/2018
Autore: Redazione GreenCity

Il tour dedica ampio spazio anche alla cultura gastronomica di questa zona della Campania, tramite visite e degustazioni guidate.

WWF Travel consiglia un’esperienza nel Parco Nazionale del Cilento- Vallo di Diano- Monti Alburni, un tour di una settimana che farà scoprire, un’area protetta – la seconda per estensione in Italia – che ospita a mare  delfini, capodogli e tartarughe marine , e a terra lupi, lontre, falchi pellegrini e aquile reali. Abbinando alla dimensione naturalistica tutto il piacere della cucina, nella patria della dieta mediterranea.  
Il Cilento è una terra di forti contrasti, con scogliere vertiginose modellate dal vento che si tuffano nel mare cristallino, spiagge candide, borghi medievali arroccati sulle colline. Montagne che raggiungono quasi i 1900 metri con il Cervati, la più alta vetta della Campania,  coste dove si alternano a cale e grotte, colline lussureggianti a paesini dove il tempo scorre lento. 
Agropoli è il cuore marinaro del Cilento, abitato da pescatori e premiato con la Bandiera Blu nel 2017; dominato dal castello bizantino, il borgo medievale sovrasta la costa. Velia è un gioiello archeologico, che risale al VI secolo a.C.: ai tempi dell’antica Grecia fu patria dei filosofi Parmenide e Zenone e divenne uno dei centri più importanti nel Tirreno meridionale per i traffici marittimi.
L’Oasi WWF Grotte del Bussento, a Morigerati, occupa 600 ettari all’interno del Parco Nazionale, ed è un geosito di primaria importanza per la rilevanza del fenomeno carsico: si tratta di un canyon ricoperto da lussureggiante vegetazione che si snoda dal centro storico lungo un ruscello con sorgenti, cascate, un antico mulino fino alla grotta dove si assiste alla risorgenza del fiume carsico Bussento. Il tour concepito da WWF Travel toccherà non solo queste mete ma anche altri luoghi di grande fascino, fra cui le Cascate Capelli di Venere, il Santuario della Madonna della Neve, la Valle delle Orchidee (184 varietà), l’Area Marina Protetta Santa Maria di Castellabate, con la Baia di Trentova e Punta Licosa.     
Il tour dedica ampio spazio anche alla cultura gastronomica di questa zona della Campania, tramite visite e degustazioni guidate. L’olio di oliva extravergine Cilento è a Denominazione di Origine Protetta, seguito a ruota dal Fico Bianco e dal vino Aglianico. Ci sarà il tempo anche per visitare il laboratorio sulla lavorazione dai grani antichi alla pasta e il laboratorio sul miele. Ci saranno inoltre curiosità e piacevolezze, come il megalite sul Monte Stella utilizzato per i riti di fertilità da quattromila anni, il trekking di sei km sul cosiddetto Crinale degli Dei, la passeggiata nelle vigne e l’escursione in barca a vela.  Gli amanti degli animali avranno l’opportunità di ammirare i luoghi dove vivono lontre, volpi, tassi, lepri, lupi, aquile delfini e capodogli, e magari avere anche la fortuna di avvistare qualche esemplare . In definitiva un’occasione davvero ghiotta per scoprire una parte d’Italia poco battuta e ricchissima di attrattive.  

PARTECIPAZIONE
Partenze: 9 Giugno – 14 Luglio – 8 Settembre.
Durata: 8 giorni/7 notti
Costo: 890 euro in giugno e settembre, 990 euro in luglio.
Partecipanti: minimo 10, massimo 20. Le quote comprendono: 6 pernottamenti in camera doppia ad Agropoli in strutture diffuse nel centro, 1 pernottamento nell’Oasi WWF a Morigerati, pensione completa, visite e degustazioni, attività e accompagnatore. 
www.wwftravel.it 

Categorie: Green Life

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: